Beretta: «Il calcio può attendere, c’è una sfida più importante»

beretta cagliari
© foto CagliariNews24.com

Mario Beretta commenta l’incertezza che grava sul campionato a causa dell’emergenza Coronavirus: è il momento di pensare alla salute pubblica

L’ex responsabile del settore giovanile del Cagliari Mario Beretta, oggi esponente dell’Assoallenatori e membro del consiglio della Figc, dice la sua sul calcio fermo per l’emergenza sanitaria che sta colpendo il nostro paese. Intervistato dai colleghi di CalcioNews24, Beretta sceglie una chiara linea di rispetto delle priorità: «Francamente non sono e non siamo in grado di dire quello che potrà succedere. In questo momento si parla di tutt’altro, di cose ben più importanti, fino a quando non si avranno dei dati precisi su tutto quel che riguarda il calcio a 360°, dal taglio degli stipendi a quando ricomincia la stagione, dobbiamo solo fermarci e ragionarci su».

QUI L’INTERVISTA INTEGRALE SU CALCIONEWS24

Sulla Serie A, al momento sospesa fino a data da destinarsi, il pensiero di Beretta: «Fino a quel punto è stato un bel campionato, combattuto come probabilmente era un po’ di anni che non si vedeva, era avvincente sotto tutti gli aspetti, non solo per la lotta Scudetto. Purtroppo adesso abbiamo da vincere un altro campionato tutti insieme, non dividendosi per squadre e fazioni politiche».

Iscriviti gratis alla nostra Newsletter

Privacy Policy