Barella: «La maglia del Cagliari mi spinge a dare tutto. Inter? Sarà dura ma siamo carichi»

© foto www.imagephotoagency.it

Reduce dal doppio impegno con l’Italia Under 20, Nicolò Barella è pronto a rivestire la maglia rossoblù. Intervenuto nel corso della trasmissione “Il Cagliari in diretta” di Radiolina, il centrocampista classe ’97 ha parlato del suo avvio di campionato: «Sono abbastanza tranquillo, quando il mister chiama mi faccio trovare pronto. A volte va bene e altre no, ma cerco di dare sempre il massimo». Il discorso si è spostato poi sulla nazionale: «In nazionale son state due partite importanti, ci stiamo preparando per il Mondiale. Contro la Polonia eravamo tutti freschi, contro la Svizzera molti venivano dalla giornata di Serie B con i rispettivi club ed eravamo più stanchi».

 

«Quella del Cagliari è la maglia che ho sognato da piccolo e quella con cui sono cresciuto, è un sogno realizzato – ha continuato Barella -. La maglia rossoblù non è un peso ma una soddisfazione: mi spinge a dare sempre il massimo. Per me Riva e Conti, come altri, sono il Cagliari. Aver stretto la mano a Gigi Riva dopo tanti anni di militanza nella sua scuola calcio è stata un grande emozione. Daniele è un maestro, l’ho sempre seguito da piccolo. E’ il capitano del Cagliari, per sempre. Per il Conti Day sia il presidente che Conti mi hanno chiamato per giocare con le loro squadre».

 

Qualche battuta, poi, sulla sfida di domenica in casa dell’Inter: «Contro l’Inter sarà difficile, come contro tutte le altre. Giocare a San Siro darà una gran carica, soprattutto per me perché non ci sono mai stato, segno di segnare il primo gol (ride, ndr)»

Articolo precedente
matteoli cagliariMatteoli: «Inter-Cagliari? Preferisco guardare i giovani. Barella ha bisogno di giocare»
Prossimo articolo
interInter, oggi il primo allenamento per i sudamericani: i dubbi di De Boer