Juve-Cagliari, Allegri: «Vogliamo tornare a vincere in casa»

allegri juventus
© foto www.imagephotoagency.it

In mattinata Allegri ha presentato alla stampa Juventus-Cagliari: «Vogliamo tornare a vincere in  casa. I rossoblù sono la squadra che corre di più, e sono forti sulle palle alte»

In mattinata Massimiliano Allegri ha presentato alla stampa la sfida che la sua Juventus disputerà domani sera (ore 20:30, all’Allianz Stadium) contro il Cagliari. Il tecnico, con trascorsi rossoblù sia in campo che in panchina, ha voluto tenere alta la concentrazione. E’ una sfida da non sbagliare, per poi tuffarsi nella Champions League e tentare di chiudere il discorso qualificazione contro il Manchester United. «Per la gara di domani chiedo ai ragazzi di vincere la partita. Non sarà semplice. Le partite vanno vinte sul campo, non possiamo permetterci di lasciare punti per strada. Il Cagliari è la squadra che in Italia corre più di tutti ed è molto veloce. Sono forti sulle palle aeree perché hanno Pavoletti. Noi vogliamo tornare a vincere in campionato nel nostro stadio, poi penseremo alla coppa», le parole del tecnico livornese, riportate dal sito ufficiale dei bianconeri.

CAGLIARI, MARAN: «CI CREDIAMO, VOGLIAMO FERMARE LA JUVENTUS»

INIZI DI FORMAZIONE – Spazio poi alla situazione dei sui uomini. Allegri svela parte della formazione che domani affronterà il Cagliari allo Stadium: «In porta gioca Szczesny. In difesa rientra Cancelo a destra, mentre devo ancora scegliere l’altro centrale insieme a Bonucci. A sinistra gioca uno tra Alex Sandro e De Sciglio. A centrocampo sicuri Pjanic e Matuidi, per il terzo devo ancora decidere uno tra Bentancur, Khedira e Cuadrado. In attacco gioca Ronaldo, gli altri non ho ancora scelto. Mandzukic sta meglio, anche Douglas Costa sta tornando in buona condizione. Sono out Chiellini e Bernardeschi. Spinazzola giocherà un paio di partite con la Primavera».

TRA CAMPIONATO E CHAMPIONS – Una delle principali preoccupazioni del tecnico della Juventus è che i suoi possano in qualche modo abbassare l’attenzione vista la partita importante che li attende mercoledì: «Noi stiamo andando forte, ma anche quelli dietro di noi. L’Inter sta facendo un grande campionato, il Napoli ha perso lo scontro diretto e questo sta facendo la differenza tra noi e loro. Dobbiamo pensare ad una gara alla volta. Dobbiamo avere grande rispetto per l’avversario nell’arco di tutta la partita». In chiusura qualche parola sull’edizione della Champions League: «Stiamo lavorando per raggiungere l’obiettivo che in questi anni non siamo riusciti a raggiungere, la Champions League, ma non è un’ossessione. Sono fortunato ad allenare la Juventus, è una delle società più importanti d’Europa, una formazione che può ambire a vincerla. Quest’anno la candidata numero uno è il Barcellona. Noi siamo tra le prime quattro».

Articolo precedente
carli cagliari sondaggioCarli: «Portarci via Barella sarà durissima per chiunque»
Prossimo articolo
maran cagliariCagliari, Maran: «Ci crediamo, vogliamo fermare la Juventus»