Alla scoperta dei Primavera: Nader Aly

© foto Elena Accardi per CagliariNews24.com

Impariamo a conoscere i piccoli talenti della Primavera del Cagliari. Alla scoperta del terzino sinistro classe 2000 Nader Aly

Prosegue la conoscenza dei talenti della Primavera del Cagliari. Oggi parleremo di un altro veterano della squadra: il terzino classe 2000 Nader Aly.

LA SCHEDA – Nato il 13 gennaio 2000 ad Iglesias, Nader Aly è uno dei sardi di questa compagine. Giocatore che possiede doppia nazionalità, sia italiana che egiziana, ha cominciato a giocare a calcio quando aveva solo 7 anni. I suoi primi tiri li ha effettuati nella società del suo paese, Barbusi. Lì comincia a crescere ed innamorarsi sempre di più del pallone. Più talentuoso dei suoi coetanei, riesce all’età di 10 anni ad entrare nel Cagliari e da allora veste con continuità la maglia rossoblù. Qui incontra tanti allenatori che lo aiutano a formarsi come calciatore. Schierato spesso tra i titolari, quest’anno ha timbrato il cartellino presenze 15 volte in campionato, servendo pure un assist, e una volta in Primavera Tim Cup. Tra le maggiori soddisfazioni di questa stagione c’è sicuramente l’esordio con la prima squadra nel palcoscenico della Sardegna Arena nell’amichevole contro il Pogon, nella quale ha giocato per 45 minuti.

LE CARATTERISTICHE – Mancino, ricopre principalmente il suolo di terzino sinistro. Data la sua duttilità, viene però schierato anche come difensore centrale e terzino destro. Aly è un buon servitore di cross per i compagni, abile anche negli scontri uno contro uno con gli avversari. Tecnico e grintoso, non ha paura di usare il fisico, sa difendere e gestire bene il pallone.

A CHI SI ISPIRA – Il giovane rossoblù è tra i pochi ragazzi che non ha un vero e proprio modello al quale si ispira. Impara i segreti del mestiere seguendo attentamente i consigli del mister e osservando le mosse dei grandi.

SEGUICI ANCHE SU INSTAGRAM!