8 anni fa l’esordio di Marco Sau in Serie A

sau roma-cagliari
© foto www.imagephotoagency.it

Il 15 settembre di otto anni fa esordiva in Serie A con la maglia del Cagliari Marco Sau

È il 15 settembre del 2012, e al Renzo Barbera si gioca il derby delle Isole, Palermo-Cagliari. La partita regala qualche emozione nella prima metà di gioco ma rimane in sostanza abbastanza equilibrata. I padroni di casa passano in vantaggio a cinque minuti dalla fine del primo tempo, con un gol di Arevalo Rios su assist di Fabrizio Miccoli. Il punto di svolta per il Cagliari è alla metà del secondo tempo: l’allora allenatore Massimo Ficcadenti manda in campo un giovane, prodotto del vivaio rossoblù ma che prima di esordire con la maglia della propria terra ha dovuto girare l’Italia prima di tornare a casa. Marco Sau, al 20′ della ripresa, esordisce con la maglia del Cagliari e in Serie A. L’ingresso dell’attaccante originario di Tonara ravviva la squadra rossoblù, che comincia a spingere per trovare il pareggio. La velocità e la tecnica individuale dell’attaccante rossoblù mettono in difficoltà la retroguardia siciliana, che comincia a mostrare qualche segno di cedimento. E proprio nel momento in cui tutto sembra perduto, Perico lascia partire un tiro centrale ma potente, e Ujkani, portiere rosanero, non riesce a trattenere il pallone. Il primo ad avventarsi sul pallone è proprio Pattolino, che con una zampata da rapace d’area trafigge il portiere e regala un punto in extremis alla formazione sarda.

LA CARRIERA DOPO L’ESORDIO – Da qui in poi, per Marco Sau, la strada si fa in discesa: rimane a Cagliari per 7 anni, fino al 2019, collezionando 193 presenze tra A e B e segnando 45 gol. A gennaio dell’anno scorso viene ceduto alla Sampdoria, dove trova poco spazio. Nell’estate seguente torna in Serie B, a Benevento, dove torna in doppia cifra. Per lui sono 13 le reti in 28 apparizioni stagionali. E adesso, con la Strega, si appresta ad affrontare un’altra volta il campionato di Serie A, pronto a scontrarsi con i suoi ex compagni e con la squadra della sua terra.

CAGLIARINEWS24 È ANCHE SU INSTAGRAM: SEGUICI!