Zenga: «Dispiace l’assenza dei tifosi, oggi sarebbe stata una bolgia»

sampdoria-cagliari
© foto 27-06-2020 Calcio Serie A 2019/20, Cagliari, Sardegna Arena, Cagliari vs Torino. Foto Gianluca Zuddas/CagliariNews24.com. Nella foto: Zenga

Le parole di Walter Zenga dopo il successo del suo Cagliari sul Torino. Il tecnico applaude veterani e giovani e si gode il momento

Dopo esserci fermato di fronte ai microfoni di Sky Sport, Walter Zenga ha parlato ai media nella pancia della Sardegna Arena: «Vanno fatti i complimenti alla squadra, non a me: sono loro che vanno in campo. Veniamo da un periodo dove tutti siamo stati a lungo chiusi in casa, abbiamo lavorato molto per ritrovare serenità. Dobbiamo coinvolgere tutti per queste ultime 10 partite, nessuno escluso. Nainggolan stesso mi ha detto di toglierlo perchè non ne aveva più: anche questo è sinonimo di maturità. Abbiamo una visione delle partite, oggi abbiamo iniziato con due giovanissimi in difesa (Walukiewicz e Carboni, ndr) perchè mi serviva Cacciatore a gara in corso. Non esistono titolari e riserve, anche questo aiuta a prendere il percorso con leggerezza».

Le due vittorie di fila riportano il Cagliari vicino a quel treno che da tempo pareva ormai perso: «Europa? Ho tanta passione e voglia di far bene, la squadra ha le chiavi del suo futuro: vale per tutti, anche per i giovani della Primavera. Il loro futuro dipende da loro stessi. L’assenza di pubblico mi dispiace, oggi sarebbe stata una bolgia vera. Nel momento di difficoltà i nostri tifosi ci avrebbero potuto dare una mano. Spero di potermi godere in futuro lo stadio pieno. La vittoria di oggi frutto del successo di Ferrara? Credo dipenda dai pochi allenamenti fatti in settimana. Radja ha personalità, talento ed esperienza, sa gestire le fasi di gara. Abbiamo un rapporto bello ed onesto, questo fa bene a tutti. Quando hai lui, Joao Pedro e Simeone ed altri grandi calciatori e giovani promettenti devi solo indirizzarli. Carboni? Ha giocato come un veterano. Cosa cambia nel futuro del Cagliari? Nulla, dobbiamo continuare a tenere questa concentrazione e voglia di allenarsi e far bene. Tutti sono importanti e tutti da qui alla fine giocheranno».