Visita ok per Dessena: «Penso solo a recuperare. Il Cagliari merita la Serie A»

© foto www.imagephotoagency.it

Da quel maledetto 28 novembre sul campo di Brescia, il Cagliari non ha più il suo capitano Daniele Dessena. Il centrocampista rossoblù prosegue il lavoro per tornare a giocare: oggi ha fatto la prima visita di controllo. Tutto ok, può cominciare con il cosiddetto carico protetto. Insomma, potrà poggiare la gamba operata dopo il terribile infortunio a tibia e perone. Tutto procede secondo i programma, tra un mese ci sarà un’altra visita.

 

«Non ci dormo – ha confessato nell’intervista all’Unione Sarda è stato un anno in cui tutto è girato male. Quel momento ce l’ho fisso in testa, ma doveva andare così perché io non tiro mai indietro la gamba, altrimenti non sarei Dessena».

 

Il centrocampista è stato nominato capitano dalla società dopo la retrocessione della passata stagione: «La retrocessione è una cosa che ti porti appresso per tutta la vita, specie quando tieni alla tua squadra. Ora non ci penso più: voglio riportare il Cagliari dove merita».

 

Dopo l’infortunio Dessena ha ricevuto tantissimi messaggi d’affetto: «Non me l’aspettavo, dopo aver pianto per dolore, ho pianto per l’emozione».

 

La fascia nel frattempo è passata a Storari, ma Dessena ha voluto chiarire: «Il capitano resta Daniele Conti. Per me è come un padre, un fratello. Nella mia fascia c’è il suo nome, con quelli di Lopez, Agostini, Cossu e Pisano».

 

L’obiettivo ora è quello di tornare in campo: «Penso solo a recuperare, il percorso è lungo. Mi mancano i miei compagni. Quando devo vedere la squadra in tv sto male dal giorno prima. Cagliari per me è tutto. Questo pubblico merita la Serie A»

 

Articolo precedente
LIVE – Sau: «Crotone forte, ma noi sappiamo ciò che dobbiamo fare. Il mercato? Non mi preoccupa»
Prossimo articolo
Cagliari, doppia seduta ad Asseminello. Lavoro senza tutori per Dessena