Verso Trapani-Cagliari: rossoblù per il riscatto, granata in cerca di continuità

© foto www.imagephotoagency.it

Il Cagliari ringrazia le dirette inseguitrici per non aver sfruttato appieno i due scivoloni consecutivi e mette nel mirino il Provinciale di Trapani. La squadra di Cosmi ieri ha superato a domicilio il Pescara, evitando agli uomini di Oddo di ridurre a 9 il vantaggio dei sardi sulla terza posizione.

 

NESSUN PRECEDENTE – Quello di sabato pomeriggio sarà il primo TrapaniCagliari di campionato della storia: mai la squadra sarda e quella siciliana si sono ritrovate nella stessa categoria prima della stagione in corso. Un solo precedente al Provinciale tra le due compagini, quello in Coppa Italia del terzo turno eliminatorio. Il Cagliari passò il turno solo ai calci di rigore, dopo l’1-1 dei tempi regolamentari, invariato nei supplementari (vantaggio di Deiola, risposta di Montalto dagli undici metri).

 

IL MOMENTO DEI SARDI – Il Cagliari arriva alla sfida del Provinciale dopo due sconfitte consecutive. Una novità per i rossoblu, che dopo una battuta d’arresto erano sempre riusciti a rialzarsi e fare punti. La sconfitta contro il Novara, seguita allo scivolone di Cesena, rappresenta inoltre la caduta dell’imbattibilità casalinga stagionale. Rastelli deve fare i conti con l’infermeria, con Capuano, Tello, Di Gennaro e Munari ai box. Maggiori possibilità di recupero per Luca Ceppitelli, che ha saltato le ultime due gare. Mancherà, inoltre, Marco Fossati, espulso nel corso dell’ultima partita.

 

L’ANDAMENTO GRANATA – Il Trapani si è dimostrato squadra dal rendimento altalenante e discontinuo, che ha abituato i propri tifosi a continui ribaltoni, tra sconfitte pesanti e pronti riscatti. Nelle ultime 10 gare gli uomini di Cosmi hanno raccolto 15 punti, frutto di 4 vittorie, 3 pareggi ed altrettante sconfitte. Addirittura 3 dei 4 successi sono arrivati lontano dalle mura amiche. Merita una considerazione il fatto che negli ultimi 10 match la squadra siciliana abbia prima fermato il Crotone sullo 0-0 allo Scida e poi superato Bari (in casa) e Pescara (in trasferta, nell’ultimo turno). Sconfitte, invece, contro compagini meno prestigiose come Ternana, Latina ed Entella e pareggi contro Como e Salernitana, ultime della classe, a dimostrazione della difficoltà di lettura del campionato di Serie B. L’andamento evidenzia anche come per i granata ci sia poca differenza tra giocare tra le mura amiche ed in trasferta: dei 40 punti messi insieme finora, il Trapani ne ha guadagnati 23 in casa e 17 lontano dal Provinciale, ergendosi al quinto posto nella classifica del rendimento esterno.

Articolo precedente
Agente Barreca: «Sogna la maglia del Torino, ma sta bene a Cagliari»
Prossimo articolo
Primavera, Cagliari-Atalanta a Sanluri e in diretta su Rai Sport