Verso Trapani-Cagliari, la situazione della squadra di Cosmi

© foto www.imagephotoagency.it

Il Cagliari domani sarà impegnato al Provinciale di Erice, casa del Trapani. I rossoblù arrivano all’appuntamento con numerose assenze (gli infortunati Capuano, Ceppitelli, TelloDi Gennaro, Munari e Dessena e lo squalificato Fossati), che pesano soprattutto a centrocampo. Nonostante le difficoltà l’imperativo è riprendere a correre, dopo due sconfitte consecutive. Il Trapani è reduce dal successo di Pescara, che ha permesso ai sardi di mantenere i biancazzurri a 12 lunghezze di distanza.

 

ANDAMENTO “PAZZO” – La squadra di Cosmi occupa attualmente l’undicesimo gradino della classifica con 40 punti, frutto di 10 vittorie, 10 pareggi e 9 sconfitte. Quasi in parità anche il computo dei gol: 35 quelli segnati, 37 quelli subiti. Nel corso del campionato la squadra di Cosmi si è guadagnata l’aggettivo di “pazza” per il suo altalenante rendimento: non è mai riuscita ad inanellare due vittorie consecutive ed ha spesso alternato risultati negativi ad importanti successi. Ultimo esempio il deludente pari casalingo contro la Salernitana, a cui è seguita la vittoria in casa del Pescara terzo in classifica. Nelle ultime 10 partite i granata hanno raccolto 15 punti, frutto di 4 vittorie, 3 pareggi ed 3 sconfitte. Addirittura tre delle quattro vittorie sono arrivate lontano dal Provinciale. In equilibrio anche il bilancio dei punti guadagnati in casa e trasferta: delle 40 unità messe insieme da Coronado e compagni sinora, 23 sono arrivate in casa e 17 lontano dal Provinciale, statistica che porta i siciliani al quinto posto nella classifica del rendimento esterno.

 

FORMAZIONECosmi, nel corso del campionato, ha spesso utilizzato moduli diversi a seconda dell’avversario. Dal 4-3-1-2 (utilizzato anche all’andata contro il Cagliari) al più coperto 3-5-2, sistema con cui sono scesi in campo i suoi anche in occasione della gara di Pescara. In porta Nicolas è il titolare; in difesa è spesso ballottaggio per due posti tra ScognamiglioPerticone e Pagliarulo, sugli esterni dovrebbero giocare Rizzato e Fazio, avanzabili sulla linea di centrocampo in caso di 3-5-2. In mezzo al campo le certezze corrispondono ai nomi di Coronado, Eramo e Scozzarella, quest’ultimo non convocato causa infortunio. Torna tra i convocati, invece, Barillà. In avanti brilla Citro, capocannoniere della squadra con 8 gol, affiancato da Montalto (autore del gol su rigore nel terzo turno di Coppa Italia contro il Cagliari).

Articolo precedente
Trapani, Cosmi: «Domani affrontiamo la squadra più forte del campionato»
Prossimo articolo
Primavera, i convocati di mister Canzi per Cagliari-Atalanta