Verso il Torneo Maspalomas, l’identikit del Maritimo

© foto www.imagephotoagency.it

Il Cagliari ha svolto stamani il primo allenamento sull’Isola Gran Canaria in vista del Torneo Maspalomas, giunto alla 31a edizione. Quella di quest’anno sarà una sfida fra tre realtà di tre isole: Cagliari (Sardegna), Las Palmas (Gran Canaria) e Maritimo (Madeira). Il torneo prenderà il via oggi con la sfida tra i padroni di casa ed il Maritimo, domani l’esordio dei sardi contro i portoghesi e domenica la partita di chiusura tra Cagliari e Las Palmas.

Dopo aver conosciuto i padroni di casa del Las Palmas, andiamo a conoscere il prossimo avversario della squadra di Rastelli.

 

IL MARITIMO – Il Club Sport Maritimo è un club sportivo fondato a Funchal, capoluogo della regione autonoma di Madeira, nel 1910. Si tratta di una polisportiva: oltre alla squadra di calcio il club gestisce squadre che competono nei campionati nazionali di altri sport, come pallavolo, pallamano, hockey su prato ed atletica. La squadra di calcio, la più importante tra le realtà del club, vanta un Campeonato de Portugal (la seconda competizione nazionale – dopo il campionato – ora denominata Taça de Portugal) vinto nel 1926, due secondi posti nell’attuale Taça de Portugal ed altrettanti nella Taça da Liga, la Coppa di Lega, fondata nel 2007. Gioca le partite casalinghe all’Estadio dos Barreiros, capienza 7400 posti.

Ha partecipato ad otto edizioni di Coppa UEFA/Europa League. L’ultima apparizione del Maritimo in Europa risale al 2012, quando il club di Madeira raggiunse la fase a gironi di Europa League. Anche grazie ai risultati raccolti in campo internazionale, la IFFHS ha stabilito che i verde-rubros sono il quinto miglior club portoghese del secolo.

 

LA SQUADRA – Reduce da un campionato chiuso al 13° posto con 35 punti, nell’ultima stagione (come in quella precedente) ha raggiunto e perso la finale di Taça da Liga contro il Benfica. La formazione lusitana è allenata dalla stagione appena iniziata da Paulo Cesar Gusmao, tecnico brasiliano alla sua prima esperienza europea che predilige il 4-2-3-1.

Articolo precedente
Cagliari, primo allenamento in Spagna: differenziato per quattro
Prossimo articolo
Las Palmas e Maritimo, i convocati per il triangolare di Maspalomas