Verso Como-Cagliari, il punto sulla squadra di Cuoghi

© foto www.imagephotoagency.it

Questa sera alle 20:30 andrà in scena la 37^ giornata di Serie B. il Cagliari farà visita al Como, sempre più ultimo in classifica ed ormai prossimo alla retrocessione. Dall’altra parte un Cagliari rigenerato dal tennistico 6-0 inflitto al Brescia e determinato a cogliere altri tre punti per fare un ulteriore passo verso una promozione per la quale manca solo l’aritmetica. Il Como, tornato in Serie B vincendo i play-off di Lega Pro lo scorso anno, è vicinissimo al ritorno nella terza serie e non può più permettersi di guardare in faccia l’avversario.

 

LA SITUAZIONE – Il campionato del Como è cominciato con Carlo Sabatini al timone, ma dopo un avvio shock e soli sette punti in undici giornate è arrivato l’esonero a favore di Festa. L’ex giocatore ed allenatore del Cagliari è stato seguito da Gianfranco Matteoli, ex Responsabile del Settore Giovanile rossoblù e storico calciatore dei lariani. Sotto la guida di Festa sono arrivati 16 punti in 20 partite, non abbastanza per lasciare l’ultimo posto. Fatale la sconfitta casalinga contro il Cesena, che ha segnato la fine dell’esperienza in riva al lago del tecnico monserratino, a cui è subentrato Stefano Cuoghi. Il tecnico emiliano, tuttora alla guida dei lariani, è sulla panchina da cinque giornate ed ha racimolato finora altrettanti punti, frutto del successo all’esordio in casa del Modena e dei pareggi casalinghi contro Virtus Entella e Pro Vercelli. A sei giornate dalla fine del campionato gli azzurri si trovano in fondo alla classifica con 28 punti, lontani 8 punti dalla zona play-out e ben 12 da quella salvezza, ormai irraggiungibile. I 32 gol segnati (secondo peggior attacco della cadetteria) sono accompagnati dai 57 gol subìti, che fanno della difesa azzurra la più perforata del torneo.

 

LA FORMAZIONE – Con tutta probabilità tra i pali ci sarà il giovane Scuffet, protetto dalla difesa a tre formata da Cassetti, Casasola e Giosa. In un centrocampo già privo dello squalificato Barella e dell’infortunato Fietta si aggiunge il dubbio Cristiani, alle prese con una tendinite: probabile che Cuoghi lo risparmi. In questo caso La Camera agirà al centro, protetto ai fianchi da Basha e Bessa. Sugli esterni a destra Madonna, a sinistra è ballottaggio tra Marconi e Cech, con il primo favorito. In avanti Ganz non è al top della condizione ma rinunciare all’attaccante significherebbe fare harakiri, per cui spazio alla coppia formata dal capocannoniere della squadra (14 gol finora) e Pettinari.

Articolo precedente
Serie B, oggi la 37^ giornata: Cagliari a caccia della vetta, Bari atteso ad Ascoli
Prossimo articolo
Ranieri applaude i rossoblù: «Tanti complimenti al mio Cagliari»