Verso Cagliari-Spezia, la situazione degli uomini di Di Carlo

© foto www.imagephotoagency.it

Il Cagliari, domani alle 15, sfiderà lo Spezia nella 34^ giornata di Serie B. Una sfida che in Sardegna manca dalla stagione 1961/62, quando i rossoblù di Arturo Silvestri superarono i bianchi per 2-0. Sardi in cerca del successo casalingo dopo due sconfitte consecutive, liguri a caccia di punti per rialzarsi e dimostrare che la sconfitta casalinga contro il Trapani è stata solo un incidente di percorso.

 

LA SITUAZIONE – Lo Spezia occupa attualmente il sesto posto in classifica con 51 punti, a -2 dal trio Cesena-Novara-Bari che insegue le fuggitive Cagliari e Crotone. Partita con grandi aspettative, la squadra ligure è incappata in una serie negativa di quattro sconfitte e tre pareggi che è costata la panchina a Nenad Bjelica. Al suo posto si è insediato Mimmo Di Carlo e, dopo un periodo di assestamento, la squadra ha preso il volo. Sono ben 25 i punti racimolati nel girone di ritorno, quasi metà degli attuali 51. Gli aquilotti sono reduci da una serie positiva di 11 partite, interrotta dal Trapani nell’ultima gara. Solo 39 le reti messe a segno (undicesimo attacco della cadetteria), mentre sono 38 i gol subìti (settima difesa). Quella di Di Carlo è una compagine da trasferta, lo dicono i numeri: quinta per rendimento esterno con i suoi 21 punti guadagnati, la squadra ligure scivola al decimo posto nella classifica del rendimento tra le mura amiche (30 i punti messi in cassaforte).

 

LA FORMAZIONE – Chichizola tra i pali è il titolare indiscusso. Assente per infortunio il centrale difensivo Postigo, davanti al portiere argentino la linea a quattro dovrebbe essere formata dalla coppia centrale TerziValentini, protetta a destra da De Col ed a sinistra da Migliore, autore di una stagione finora straordinaria. A centrocampo quasi sicuramente troverà posto dal 1’ Errasti, le altre due maglie sono contese da Sciaudone, Acampora e Pulzetti. In avanti il tridente attualmente più probabile è quello formato da Catellani e Piccolo sulle fasce con Calaiò al centro. Partirà probabilmente dalla panchina l’ex rossoblù Nenè, non al meglio della condizione.

Articolo precedente
Chi si rivede: al Sant’Elia ritorna Nenê, per la prima volta da avversario
Prossimo articolo
Cagliari, martedì in Consiglio comunale la questione del nuovo stadio