Verso Cagliari-Spezia, i precedenti della sfida

© foto www.imagephotoagency.it

Il match in programma sabato alle 15 al Sant’Elia sarà l’ottavo Cagliari-Spezia di campionato della storia. Dei 7 incontri precedenti 5 sono in Serie B, 2 in Serie C1. Il bottino rossoblù è di 3 vittorie, 2 pareggi ed altrettante sconfitte.

 

GLI ALBORI – La prima sfida risale al 24 gennaio 1932. Era la diciassettesima giornata del campionato di Serie B, il Cagliari prendeva parte al primo campionato cadetto della sua giovane storia, lo Spezia, invece, stazionava nella categoria da qualche anno. La gara si chiuse con un anonimo 0-0. Nella stagione successiva si registra il primo gol della storia della sfida in terra sarda: a siglarlo fu lo spezzino Miani, che regalò ai suoi il primo successo in Sardegna. In quegli anni i liguri erano una squadra di medio-alta classifica, con timide ambizioni di promozione; i sardi, invece, avevano come priorità il mantenimento della categoria. Il primo gol sardo nella storia di Cagliari-Spezia risale alla sfida della stagione 1933/34: porta la firma di Domenico D’Alberto, che rispose al vantaggio ligure di Sabatini.

 

LA PRIMA VITTORIA – Nel 1934/35 la prima vittoria del Cagliari, che si liberò degli avversari con un netto 3-0 firmato BonelloSubinaghiLombatti. Un successo che aveva il sapore di vendetta, dopo il 4-1 rifilato dagli uomini di Wilhelm (storico allenatore degli aquilotti in quegli anni) ai rossoblù nella gara di andata. Al termine della stagione il Club Sportivo Cagliari retrocesse e fallì finanziariamente. Nei mesi successivi il sodalizio fu rifondato con la denominazione di Unione Sportiva Cagliari ed iniziò la sua scalata dal campionato regionale di Seconda Divisione. Al termine del torneo del 1934/35 retrocesse in C1 anche lo Spezia, che però ritrovò al primo tentativo la cadetteria. Il club sardo ritrovò la Serie B, e con essa lo Spezia, nella stagione 1947/48. Il ritorno i cadetteria fu indicativo del campionato che i rossoblù si apprestavano ad affrontare. Proprio alla prima giornata i sardi sfidarono lo Spezia in una gara che si concluse 4-2 per i liguri. Fu la prima di tante sconfitte che a fine campionato significarono discesa in Serie C1. Quella gara rappresenta, finora, l’ultimo precedente in cadetteria tra le due compagini.

 

LA SERIE C – Cagliari e Spezia si affrontarono altre due volte, in Serie C ed a distanza di dieci anni esatti: nel 1951/52 i rossoblù piegarono la resistenza spezzina vincendo per due reti a zero. A fine stagione gli isolani, che avevano chiuso il girone C da primi della classe, ritrovarono la Serie B, gli aquilotti retrocessero in IV Serie. L’ultimo incontro in Sardegna risale alla stagione 1961/62. Il Cagliari, neo retrocesso, superò uno Spezia che solo pochi anni prima era riuscito a riconquistare la Serie C. Al termine del campionato il Cagliari ritrovò la Serie B ed iniziò la scalata che lo avrebbe portato in pochi anni a conquistare la Serie A e lo storico scudetto, lo Spezia stazionò per più di mezzo secolo tra Serie C1 e C2, ritrovando la cadetteria solo nel 2005.

Articolo precedente
Verso Cagliari-Spezia, i 23 convocati di Di Carlo
Prossimo articolo
Rafael: «Fare il secondo a Storari è un onore»