Verso Cagliari-Lanciano, il punto sulla squadra di Maragliulo

© foto www.imagephotoagency.it

Il Cagliari, reduce dal deludente pareggio di Como, mette nel mirino la sfida casalinga contro il Lanciano, in programma sabato alle 15. Per i sardi è la prima di due gare casalinghe che in caso di vittoria consegnerebbero virtualmente ai rossoblù il pass per la Serie A 2016/17. Il Lanciano arriverà alla gara del Sant’Elia al termine di una settimana particolare, iniziata con l’entusiasmo del ritrovato successo dopo tre sconfitte di fila (2-1 al Novara) e continuata con la mazzata dell’ufficialità della penalizzazione di 5 punti che ha fatto sprofondare la squadra rossonera in piena lotta retrocessione.

 

LA SITUAZIONE – La squadra rossonera è attualmente guidata da Primo Maragliulo, che ha iniziato la sua esperienza in corsa subentrando dalla 25^ giornata a D’Aversa. Sotto la guida del tecnico pugliese i frentani hanno raccolto 7 vittorie, 2 pareggi e 4 sconfitte in 13 giornate, uno score che ha portato il Lanciano fuori dalle zone calde, almeno sino alla notizia della penalizzazione (per la quale la società ha già annunciato il ricorso). Con i 5 punti inflitti dalla Giustizia Sportiva, il Lanciano – già in passato penalizzato di 2 unità – ha fatto un grande salto indietro, passando dai 43 punti che garantivano la 14^ posizione ai 38 del quartultimo posto, in zona play-out. Nel girone di ritorno la squadra di Maragliulo ha avuto un rendimento al di sopra delle aspettative, accumulando ben 26 punti in 16 partite. Un andamento che, a sorpresa, è identico a quello del claudicante Cagliari della seconda metà di campionato. La squadra abruzzese ha raccolto complessivamente 34 punti tra le mura amiche e solo 11 in trasferta (terza peggior compagine del torneo per rendimento esterno). Nelle ultime dieci giornate i rossoneri hanno raccolto 5 successi, 2 pareggi e 3 sconfitte (tutte consecutive, contro Perugia, Crotone ed Entella). Un ottimo andamento, valorizzato da vittorie contro squadre tecnicamente superiori come Bari e Cesena.

 

LA SQUADRA – Maragliulo predilige il modulo ad albero di Natale, un 4-3-2-1 che dà copertura in fase di non possesso ma anche compattezza e dunque facilità di gestione del pallone. A difesa della porta rossonera ci sarà Alessio Cragno, in prestito proprio dal Cagliari, che tornerà per la prima volta al Sant’Elia da avversario. In difesa linea a quattro formata da Aquilanti, Rigione, Amenta e Di Matteo; in un centrocampo privo dello squalificato Vitale dovrebbero trovare posto Bacinovic, Rocca e Vastola. L’unica punta, con tutta probabilità Ferrari (7 gol finora), sarà supportata dalla coppia formata dal talentuoso Di Francesco (capocannoniere con 8 reti) e da Marilungo, che da giovanissimo – ai tempi della Sampdoria – punì il Cagliari con una doppietta (stagione 2008/09, a Marassi finì 3-3).

Articolo precedente
Cagliari-Lanciano, il ritorno di Cragno al Sant’Elia
Prossimo articolo
La Serie B aderisce alla piattaforma di funfunding Tifosy