Verso Cagliari-Brescia, i precedenti: supremazia rossoblù

© foto www.imagephotoagency.it

Quello in programma sabato pomeriggio al Sant’Elia sarà il ventisettesimo incrocio in campionato tra Cagliari e Brescia. Una sfida che si è sempre svolta nelle prime due categorie del calcio italiano: sono 9 gli incontri in Serie A, 17 quelli in Serie B. Bilancio nettamente favorevole ai padroni di casa: 16 vittorie, 7 pareggi e 3 sconfitte.

 

I PRIMI INCONTRI – La prima sfida tra le due compagini risale all’1 gennaio 1933, in Serie B. Non fu una partita particolarmente spettacolare: i sardi non riuscirono a piegare la resistenza della squadra di Hlavay ed il match si concluse a reti inviolate. La sfida successiva risale alla stagione 1947/48 e si concluse con un successo degli ospiti grazie alle reti di Bulgarelli e Gualtieri, inutile il gol del rossoblù Mamberti nel finale. Negli anni ’50 sono ben sette gli incontri tra le due squadre, tutti in cadetteria. Bilancio nettamente favorevole ai rossoblù, che raccolsero sei successi ed un pareggio. Spiccano il 4-0 del 1957/58 (quasi una rivincita dopo l’umiliante 5-0 subìto all’andata) ed il 3-0 della stagione successiva, firmato Regalia, Congiu (a segno anche nel 4-0 della stagione precedente) e Provezza.

 

LA SERIE A – La prima sfida in massima serie risale 17 ottobre 1965: il Cagliari di Silvestri, alla sua seconda stagione di Serie A, chiuse di misura la pratica Brescia grazie alla rete di Longoni su rigore. Le successive tre sfide in massima serie si sono concluse tutte a favore dei sardi e curiosamente con risultati in crescendo: nel ‘66/67 un 2-0 firmato Riva (che terminò il torneo da capocannoniere), seguì il 3-0 del 1967/68 (Gori ed ancora Riva, con una doppietta) e chiuse il 4-0 firmato Gori-Brugnera-Riva-Brugnera. Alla fine del mini-ciclo nell’Olimpo del calcio nazionale, il Brescia retrocesse e fu raggiunto qualche anno dopo dai sardi: nella stagione 1976/77 ricominciò la storia della sfida, con tre stagioni di fila in Serie B caratterizzate da una vittoria, un pari ed una sconfitta. Quello del 1977/78, arrivato a distanza di trent’anni esatti dal primo, fu il secondo successo delle Rondinelle a Cagliari. Finì 4-2 per i lombardi grazie ai gol di Beccalossi, Mutti ed alla doppietta di Nicolini. Gli ultimi quattro confronti sono tutti in Serie A: nel 1992/93 il Cagliari di Mazzone si impose per 3-1, con i gol di Criniti, Moriero e Cappioli, per gli ospiti rete della bandiera di Paganin. Il Brescia a fine stagione salutò la massima serie, ma la riagguantò dopo un solo anno di purgatorio: nel 1994/95 la sfida del Sant’Elia si chiuse ancora a favore dei sardi, con un 2-0 firmato Firicano-Dely Valdes. I due precedenti più recenti risalgono al 2004/05 ed al 2010/11. Nella prima occasione il Cagliari di Arrigoni superò le Rondinelle grazie ad una rete di Langella nel finale, quando il match sembrava avviarsi sui binari dell’1-1 tracciati dalle reti di Zola e Caracciolo. Nella stagione 2010/11 le due compagini si spartirono la posta in palio chiudendo sull’1-1: al gol isolano di Cossu rispose ancora Caracciolo.

Articolo precedente
Primavera, il Cagliari contro il Perugia a caccia dei playoff
Prossimo articolo
Cagliari, partitella in famiglia durante il ritiro: ancora a parte Di Gennaro e Ceppitelli