Verso Avellino-Cagliari, i numeri della sfida del Partenio

© foto www.imagephotoagency.it

Questa sera, alle 20:30, Avellino-Cagliari darà il via alla 24^ giornata di Serie B. Gara ostica per i rossoblù, contro una compagine che dopo un avvio di campionato in salita ha trovato la quadra e scalato la classifica sino a raggiungere la 7^ posizione, in piena zona play-off. Sarà anche il ritorno al Partenio di Rastelli e Pisacane, il cui addio non è stato digerito dall’ambiente biancoverde. La squadra di Tesser, nelle ultime 7 giornate, ha raccolto 19 punti sui 21 disponibili, viaggiando ad una media da promozione diretta. Punto di forza l’attacco, come ha tenuto a ricordare in conferenza stampa Rastelli: sono ben 36 le reti realizzate da Mokulu e compagni, che ne fanno il terzo attacco del torneo dietro a Cagliari e Crotone; punto debole la difesa, che con 31 gol subìti è migliore solo di quelle di Livorno, Ascoli e Como.

 

RECORD IN COMUNE – Sardi ed irpini vantano due record comuni: insieme ai tecnici di Ternana ed Entella, Tesser e Rastelli sono gli allenatori che, finora, hanno sempre usufruito dei tre cambi consentiti a partita. Altro dato interessante è quello che riguarda i gol messi a segno nell’ultimo quarto d’ora: Avellino e Cagliari detengono il primato con 10 reti ciascuna. Il Cagliari vanta, in solitaria, il primato di gol segnati (10 in entrambi gli intervalli di tempo) tra il 16’ ed il 30’ e tra il 31’ ed il 45’.

 

MEDIA PUNTI – Statistica preoccupante è quella che riguarda la media punti dei due allenatori nel mese di gennaio. Se infatti per Tesser il periodo a cavallo tra due anni è il migliore (media di 1,79 punti a dicembre, 1,47 a gennaio e febbraio), per Rastelli il mese corrente è in assoluto il più nero, con una media di 1.10 punti a gara.

 

PRECEDENTI TRA I TECNICI – Sono 4 i precedenti tra Tesser e Rastelli, tutti in Serie B. Il primo risale alla stagione 2013/14, quando la Ternana di Tesser fu bloccata in casa dall’Avellino di Rastelli. Pareggio, sia all’andata che al ritorno, anche nella stagione successiva (2-2 e 1-1 i finali). Il bilancio sarebbe in perfetto equilibrio, ma il successo rossoblù dell’andata (2-1) fa pendere l’ago della bilancia verso Massimo Rastelli. 

Articolo precedente
Avellino-Cagliari, le probabili formazioni
Prossimo articolo
FORMAZIONI UFFICIALI – Avellino-Cagliari, torna Joao Pedro dietro le punte