Torino, Mihajlovic: «La miglior partita della stagione, sembrava il film Toro Scatenato»

© foto www.imagephotoagency.it

A fine gara non può non essere soddisfatto Sinisa Mihajlovic: il suo Torino ha rifilato cinque gol al Cagliari, agganciando così l’Atalanta al quinto posto. La gara di oggi non è mai stata in discussione, con i granata avanti già dopo novanta secondi e nemmeno intimoriti dalla rete di Melchiorri in chiusura di primo tempo.
In zona mista il tecnico serbo ha raccontato la gara ai microfoni di Sky Sport: «Forse oggi abbiamo fatto la miglior partita della stagione, sembrava il film Toro Scatenato. Abbiamo segnato subito due gol e poi abbiamo perso un po’ di cattiveria, mi spiace per il gol preso da colpo di testa. Abbiamo il miglior attacco della Serie A, vuol dire che oltre alla grinta c’è qualità; potevamo farne anche altri. Il rigore? Meritava di tirarlo anche Iago Falque, ma volevo che Belotti si riscattasse dopo due errori dal dischetto. Gli inserimenti dei centrocampisti li proviamo in allenamento, dobbiamo essere ancora più bravi in quella zona. Ljajic e Iago ci permettono di recuperare il pallone nella trequarti avversaria, rischiamo un po’ stando alti ma se lo facciamo bene ci divertiamo. Si divertono i tifosi e i giocatori, e mi diverto anch’io. Dobbiamo ancora lavorare molto, troviamo squadre più grosse di noi fisicamente e anche oggi il Cagliari aveva tanti giocatori imponenti: durante la sosta lavoreremo per risolvere il problema sulle palle inattive. In casa abbiamo un ruolino da Champions, ora dobbiamo crescere anche in trasferta. Portiamo molti uomini nella zona della palla, sia in fase di pressing che in fase di impostazione. A fine primo tempo mi sono arrabbiato per questo, se perdiamo palla dobbiamo recuperarla subito o fare fallo altrimenti corriamo dei pericoli. Ljajic, Belotti e Iago Falque compongono un tridente che poteva segnare anche più gol finora, è il miglior attacco della categoria ma i conti si fanno alla fine. Qualche volta capiterà anche di perdere, ma la mentalità deve essere sempre quella giusta».

Articolo precedente
Torino, Belotti: «Giocando così possiamo dire la nostra contro qualsiasi avversario»
Prossimo articolo
Cagliari, Pisacane: «Troppi gol subiti, dobbiamo invertire la rotta»