Tavecchio è sicuro: «Senza il calcio situazione drammatica»

tavecchio figc
© foto www.imagephotoagency.it

L’ex presidente della FIGC Tavecchio è tornato a parlare dell’eventuale ripartenza del campionato di Serie A: «Senza Serie A situazione drammatica»

Carlo Tavecchio ha parlato della possibile ripresa della Serie A: «Bisogna fare chiarezza sulla situazione calcio. L’organigramma italiano dello sport fa riferimento al CONI. La FIGC ha dato la possibilità alle Leghe di proseguire i campionati. La responsabilità oggettiva indiretta è della FIGC. Il ministro dello Sport è vigilante in quanto interviene sull’organizzazione sportiva».

«I rischi del nuovo protocollo saranno ponderati, è fondamentale la riapertura dei campionati, altrimenti il sistema muore perché tutti conoscono l’importanza dei diritti televisivi. Non ho capito quando ci sarà la decisione. La FIGC non si prenderà mai la responsabilità di sospendere un campionato che vedrebbe una situazione drammatica per la Serie A. La questione degli spettatori dispiace, ma la media non è altissima tranne per quattro o cinque club di vertici. Poi in futuro si potrà parlare pure del pubblico: stadi da 70mila possono ospitare 25mila persone», ha concluso l’ex presidente della FIGC ai microfoni di Marte Sport Live.