Spadafora: «Ripresa allenamenti: gli ultimi contagi non aiutano»

emergenza coronavirus spadafora
© foto www.imagephotoagency.it

I casi di positività al Covid-19 registrati nelle ultime ore in Serie A gettano ulteriori ombre sulla ripresa degli allenamenti collettivi: le parole di Spadafora

Le squadre di Serie A stanno effettuando tamponi e test sierologici in vista del graduale ritorno sui campi, registrando anche alcuni casi di positività al Covid-19. Vincenzo Spadafora, Ministro dello Sport, ha parlato a SeilaTv evidenziando preoccupazione per la situazione relativa alla ripresa: «Le notizie di queste ore dei contagi in alcune squadre di calcio non ci fanno ben sperare. Fino a quando non capiremo quale sarà l’evoluzione sanitaria, non potremo dare una risposta certa. La parola d’ordine, anche alla luce del recente incontro col Comitato tecnico-scientifico, è stata prudenza. Ovviamente quello che è successo nelle ultime 24 ore certamente non aiuta».

RIPRESA ALLENAMENTI – La ripresa degli allenamenti, indicativamente fissata per il 18 maggio, resta incerta. E’ strettamente legata all’andamento della curva dei contagi nei prossimi giorni ed al parere del comitato scientifico: «La prossima settimana, prima del 18 maggio, saremo in grado di capire, sulla base dell’analisi della curva, l’andamento dei contagi dopo questa prima apertura. A breve arriverà il responso del Comitato tecnico-scientifico sul protocollo adottato dalla FIGC. Capiremo se le perplessità che il Comitato tecnico-scientifico ha espresso sono state superate o se purtroppo restano tali. Queste due cose insieme, ci consentiranno di decidere».