Solinas: «Rapporti con Giulini ottimi. Col Cagliari c’è una progettualità»

giulini cagliari
© foto 29-09-2019 Cagliari, Calcio Serie A 2019/20, Sardegna Arena, Cagliari vs Hellas. Foto Gianluca Zuddas per Cagliarinews24.com. Nella foto: Giulini

Il governatore della Sardegna, Solinas: «Favorevole alla ripresa, ma avrei disputato playoff e playout in luoghi sicuri come i nostri impianti»

Il governatore della Sardegna, Christian Solinas, è intervenuto sulle colonne de La Gazzetta dello Sport spiegando le procedure per entrare in regione e chiosando anche sul calcio. Ecco le sue dichiarazioni:

«I calciatori sono sottoposti a continui controlli, test sierologici e tamponi, ogni quattro giorni. Quindi il medico del club può garantire per tutto lo staff che verrà a giocare da noi. Tutti gli altri dovranno portare un certificato di negatività. Chiunque abbia superato i 10 anni. Vede, noi per una settimana abbiamo avuto zero contagi, ieri uno. Su 377 comuni, 245 sono totalmente immuni. I casi che si sono verificati sono focolari creati da agenti esterni. Abbiamo mantenuto l’isola pulita, vogliamo tenerla così e permettere a chi viene di stare in paradiso. Alle Canarie hanno norme più rigide. Semplicemente ho intuito per primo quella che è una tendenza internazionale. Io non faccio barriere, dico solo che chi è positivo non può entrare. Favorevole alla ripresa del calcio? Sì, ma avrei fatto playoff e playout in luoghi sicuri e sarei pronto a ospitare tutte le squadre. Abbiamo resort stupendi, sistemiamo gli impianti di Olbia e Sassari, e pure quelli del Cus Cagliari e di Selargius. Centenario? E’ un gran giorno. I rapporti sono ottimi con Giulini, col Cagliari c’è una progettualità. Il club ha una storia che è simile a quella dell’isola. Il calcio rappresenta un riscatto».