Simeone: «Non guardiamo la classifica, rimaniamo uniti»

© foto Calcio, Serie A 2020/2021, Cagliari, Sardegna Arena, Cagliari vs Napoli. Foto Gianluca Zuddas/Cagliarinews24.com. Nella foto: Simeone

Il Cholito Giovanni Simeone si fa portavoce del Cagliari e commenta anche a nomi dei compagni la sconfitta di oggi

La sconfitta di oggi contro il Napoli sarà dura da digerire. Il Cagliari aveva preparato la partita con la voglia di riscattarsi e di cambiare definitivamente. Tutto questo però non è bastato a bloccare i partenopei che vanno via dalla Sardegna soddisfatti con i tre punti di cui anche loro avevano bisogno. La sconfitta pesa ma lo spirito di rivalsa rimane come dimostrano le parole del Cholito Giovanni Simeone che si è fatto portavoce dei suoi compagni di squadra e ha commentato la partita di oggi.

GLI AVVERSARI – I rossoblù erano ben consapevoli dello spessore degli avversari, non ne hanno mai fatto mistero ma «quando hai rivali così bravi, se non sei perfetto, fai fatica». Simeone commenta così la partita: «Non è stata la prestazione che volevamo, abbiamo fatto di tutto ma loro hanno messo in campo le loro caratteristiche e hanno dominato la partita».

LA MEDICINA MIGLIORE – L’amarezza è tanta ma i rossoblù non possono permettersi di guardare troppo indietro. Mercoledì li aspetta il Benevento e Il Cholito dà una sua idea su come affrontare questo brutto periodo «l’unica ricetta in questo momento è il lavoro e provare a incidere su ciò che ci sta mancando o che non stiamo facendo bene. Dobbiamo invertire la rotta il più velocemente possibile, ci stiamo provando da tanto ma le cose non vanno ancora per il verso giusto. È fondamentale non deprimerci: è una questione mentale e possiamo uscire da questa situazione solo lavorando tutti insieme e ragionando su ciò che non va. Dobbiamo essere più cattivi, più compatti e molto più attenti su ogni singolo particolare».

IL FUTURO – La partita di oggi fa scivolare il Cagliari sempre giù nella classifica della Serie A ma il centravanti argentino non ci vuole pensare, vuole invece focalizzarsi su altro, sull’unità del gruppo: «Non dobbiamo guardare la classifica o soltanto quella. Quello che conta in questo momento è restare uniti e analizzare gli errori. Abbiamo tutte le qualità per poter fare meglio. Il ritorno di Radja ci aiuterà molto, è un calciatore forte e di grandissima personalità. Ci darà tanto come tecnica in campo, come esperienza e come uomo di spogliatoio».

CAGLIARINEWS24 È ANCHE SU INSTAGRAM: SEGUICI!