Serie B, 32^ giornata: nel posticipo il Crotone dilaga, Pescara in caduta libera

© foto www.imagephotoagency.it

Nessuna sorpresa dal primo posticipo della 32^ giornata del campionato di Serie B tra Crotone Pescara conclusosi pochi minuti fa. Allo Scida, i padroni di casa centrano la vittoria numero 19 in stagione imponendosi per 4-2 sugli abruzzesi e tornando in vetta alla classifica del campionato cadetto. Vittoria importante in chiave promozione, con Crotone e Cagliari che a questo punto della stagione raggiungono un divario forse incolmabile rispetto alla zona playoff. In caduta libera, invece, il Pescara di Massimo Oddo: 4 sconfitte consecutive e 1 solo punto conquistato nelle ultime 5 giornate e scivolato all’ottavo posto in classifica.

 

Partono forte i padroni di casa, che passano in vantaggio già al 5′ con il colpo di testa di Claiton su azione d’angolo. L’avvio è un monologo della squadra di Juric, che al 16′ trova il raddoppio con Palladino, che raccoglie il cross di Ricci e insacca di destro da centro area. Al 27′ il Pescara riapre la partita con Caprari, che dal limite dell’area trova una deviazione e batte Cordaz, ma due minuti dopo e Zampano a spegnere le velleità di rimonta degli abruzzesi mettendo a segno il 3-1 sul cross di Palladino dalla sinistra. In avvio di ripresa, arriva anche il gol di Ferrari che mette di fatto la parola fine al match; al 66′ c’è spazio per il secondo gol del Pescara con Memushaj poi, nonostante i 6 minuti di recupero, non succede più nulla. Il Crotone torna in vetta ed è ormai lanciato verso una storica promozione in Serie A, il Pescara invece cade ancora e adesso mette a rischio anche l’accesso ai playoff

Articolo precedente
Cagliari, squalifiche in arrivo per Melchiorri, Tello e Salamon
Prossimo articolo
Cagliari, i risultati della domenica dei giovani rossoblu