Serie A, tre i nodi principali da sciogliere: ecco quali

gravina figc
© foto www.imagephotoagency.it

Serie A: in attesa dell’incontro tra Gravina, Spadafora e il comitato tecnico-scientifico ci sono tre temi al centro delle discussioni

Ci sono ancora degli inghippi da sciogliere non da poco prima di poter decretare se la ripresa della Serie A potrà realmente avere luogo. Nei prossimi giorni andrà in scena il tanto atteso incontro tra Gravina, Spadafora e il comitato tecnico scientifico per decidere il futuro del campionato. Prima di pensare ad una ripartenza, sottolinea Sky Sport, ci saranno altri temi da affrontare.

Il primo è di natura etica visto che i calciatori dovranno essere sottoposti a una grande quantità di tamponi ed esami sierologici che non essendo presenti in grandi quantità potrebbero far sollevare l’opinione pubblica. Il secondo riguarda il grande quesito che molti addetti ai lavori si stanno ponendo: cosa succederebbe in caso di nuova positività? I contagiati dovranno essere fermati e messi in quarantena, il che porterebbe allo stop della stagione anche se, in caso di doppi controlli teorici, la quarantena potrebbe essere evitata. Infine sorge un problema dal punto di vista legale: i responsabili, per la legge, in questo modo sarebbero i presidenti e i medici del club.