Serie A, a Sky e Perform i diritti tv del triennio 2018-21

© foto www.imagephotoagency.it

Sono stati assegnati a Sky e a Perform i diritti audiovisivi della Serie A per il triennio 2018-21

La Lega Serie A ha annunciato l’assegnazione dei diritti per la trasmissione delle dirette di campionato a pagamento per il triennio 2018-21. Sky si è aggiudicata due pacchetti su tre, potendo trasmettere così 7 partite su 10 a giornata: i due anticipi del sabato, due partite alle 15 di domenica, il posticipo di domenica alle 18, quello delle 20.30 e il monday night di lunedì, sempre alle 20.30. Perform invece trasmetterà le restanti tre gare: il sabato alle 20.30, il lunch match della domenica alle 12.30 e una partita delle 15. I tre pacchetti sono stati assegnati per un corrispettivo fisso complessivo pari a 973,3 milioni di euro medi all’anno, mentre la parte variabile, in funzione anche della crescita del numero di abbonati al calcio dei broadcaster, può raggiungere una base annua di 150 milioni di euro.

RITRASMISSIONE – La Lega ha annunciato che potrà bandire nel prossimo mese (insieme ad altri pacchetti già previsti) un’offerta per i diritti tv in chiaro degli highlights che le emittenti potranno trasmettere dalle ore 19 della domenica sera delle partite giocate nel week end.

DOPPIO ABBONAMENTO – Soddisfatto il presidente di Lega Serie A Gaetano Miccichè: «Si tratta di un riconoscimento importante per il calcio italiano. il cui valore non è solo sportivo ma anche di occupazione, indotto e contributo alla crescita economica dell’Italia: il calcio oggi è tra le prime 10 industrie del nostro paese. Questo accordo è la base su cui sviluppare una Lega moderna e internazionale e rendere il campionato italiano sempre più interessante anche all’estero», le parole riportate sul sito della Lega Serie A. Su un’eventuale doppio abbonamento dei tifosi che vorranno seguire la propria squadra del cuore invece: «Pensiamo ci siano già trattative in corso fra Sky e Perform, mi auguro che si eviti il doppio abbonamento», la dichiarazione di Micciché riportata dall’Ansa.

Articolo precedente
Cagliari su Grassi, l’agente: «Carli lo voleva già ad Empoli»
Prossimo articolo
Datome campione di Turchia, il Cagliari: «Orgoglio sardo» – FOTO