Connettiti con noi

News

Serie A, pronta la rivoluzione: meno squadre e idea playoff

Pubblicato

su

Gabriele Gravina ha annunciato che la riforma del calcio non può più aspettare: ecco i punti salienti per la Serie A

Importantissimo Consiglio Federale andato in scena oggi a Roma. Sul tavolo della FIGC non è finito lo spinoso discorso Superlega ma anche quello relativo al format dei campionati e le possibili riforme.

Come riporta Gazzetta.it, Gabriele Gravina ha annunciato anche una forte accelerazione del progetto di riforma dei campionati (anche se sarebbero più la B e la C a “rischiare”, più della Serie A), fissando il limite del 30 giugno 2021 per partire nel prossimo campionato. La filosofia resta quella già annunciata con Infantino: non affollare troppo il calendario, proteggere di più le partite importanti.

Per quanto riguarda i playoff, Gravina ha aggiunto: «Mi dispiace solo di aver sbagliato i tempi visto che ne avevo parlato due anni fa. Ai playoff ci pensa la Premier League, speriamo che questo possa favorire una riflessione anche all’interno di questo mondo. Poi mi dite se sono favorevole o meno ai playoff, vi dico favorevolissimo. Ma è chiaro che ci confronteremo tutti sul progetto. Comunque si deve partire dal fatto che ogni componente dovrà rinunciare a qualcosa, non è possibile fare le riforme pensino sempre che riguardano solo gli altri».

Advertisement