Connettiti con noi

News

Serie A: Osimhen e Vlahovic, i campioni del domani

Pubblicato

su

Il sabato della Serie A ha portato alla ribalta la freschezza e la potenza di Osimhen e Vlahovic, trascinatori di Napoli e Fiorentina

Le prime battute della 35esima giornata di Serie A consacrano due nuovi campioni del nostro campionato. Le doppiette di Victor Osimhen e Dusan Vlahovic sono state il carburante dei successi preziosissimi di Napoli e Fiorentina, ora più vicine ai rispettivi obiettivi.

Giovani e fortissimi, l’identikit basico di due centravanti puri che proprio in queste ultime settimane stanno balzando vertiginosamente agli onori delle cronache. Anche perché siamo arrivati alla quarta gara consecutiva in gol, 5 reti per il napoletano e addirittura 6 per il fiorentino.

Travolgente il pomeriggio del nigeriano: un ciclone che si è abbattuto sul Picco e su uno Spezia inerme di fronte alle accelerazioni dell’ex Lille. Osimhen sta dimostrando non solo prepotenza atletica, ma anche un certo fiuto in zona gol cui unire una discreta capacità collaborativa con i compagni di reparto.

Le sue recenti prestazioni però lasciano un pizzico di rammarico nel cuore dei tifosi partenopei. Tra infortuni, covid e bravate, il bomber ossigenato ha avuto scarsa continuità: immaginate come sarebbe diversa la classifica del Napoli se avesse avuto la sua stella con regolarità? Ecco, non pensate allo Scudetto, ma un secondo posto in assoluta scioltezza sarebbe stato certamente alla portata.

E che dire di Dusan Vlahovic. Se la Fiorentina otterrà una faticosissima salvezza, gran parte del merito andrà assegnato al numero 9. Sono ormai 21 le reti all’attivo in una Serie A sin qui spaziale, con la cifra clamorosa di 12 centri nelle ultime 9 partite.

Advertisement