Connettiti con noi

Ex Rossoblù

Semplici: «Duncan ragazzo strepitoso che ho allenato a Cagliari»

Pubblicato

su

Leonardo Semplici, ex allenatore del Cagliari, ha rilasciato alcune dichiarazioni in merito al prossimo campionato

Leonardo Semplici, ex allenatore del Cagliari, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni de La Gazzetta dello Sport in merito al prossimo campionato.

LUKAKU, POGBA E ORIGI – «Non c’è dubbio: Lukaku. Va ad aumentare il valore dell’Inter. Ha grande voglia e determinazione e quando c’è stato si è sentito eccome. Vuole tornare dopo una non felice esperienza al Chelsea. Pogba, invece, rientra alla Juve con grandi presupposti: e con mentalità Ha fatto bene, ma non benissimo al Manchester United. Origi è un colpo da Maldini-Massara. Dà valore a un ambiente giusto e in cui tutto è ben organizzato».

SCUDETTO MILAN – «Il Milan non era favorito, lo era l’Inter alla quale è mancato quel quid in più per vincere. Il Milan ha avuto continuità di prestazioni, un buon impianto di gioco e il gran lavoro di Pioli in questi due anni».

MOURINHO – «Una spinta per i giovani. La sua mano si è vista tanto nel finale, ha cambiato modulo ed è arrivato in fondo in Europa. Forse dalla Roma ci si aspetta qualcosa in più in campionato».

FIORENTINA – «Sono tifoso viola da bambino e non lo nego. Un’annata strepitosa. Italiano ha portato grande entusiasmo in una città in cui c’era sofferenza. La sua riconferma importante».

DUNCAN – «Ragazzo straordinario che ho allenato a Cagliari. Aveva bisogno di fiducia e continuità. L’ha trovata e meritata».

SCOMMESSA – «Dico Lazzarri per le qualità che ha. Abbiamo fatto un percorso insieme. Dalla C. Spero faccio un ulteriore salto in alto.e poi aggiungo Petagna al quale serve avere più spazi e fiducia».

STREFEZZA – «Mi auguro che possa imporsi con il Lecce. Ha avuto una crescita esponenziale migliorando nella finalizzazione. Giusto che giochi davanti, è uno che corre ha bisogno di un altro che gli copre le spalle quando parte».

CORVINO – «Gli devo tanto e ti sono grato per l’opportunità che mi ha dato. Io tifavo viola, mi ha portato lì dove sognavo. Spero che centri la salvezza col Lecce».

SALVEZZA – «Saranno sei, sette squadre. Poi verrà fuori la solita sorpresa. Emergerà chi ripartirà bene dopo la sosta del Mondiale».

DIFESA A TRE – «Il calcio è strano. Finora qualche anno fa in Europa non era benvista, poi ha vinto Tuchel col Chelsea e allora ok. Ci sono troppi luoghi comuni».

STUPORE – «L’intensità dell’Athletic Bilbao. Allenamenti brevi, ma di una intensità pazzesca. Quando tornerò li proporrò».

Advertisement

News

Video

Cagliari News 24 – Registro Stampa Tribunale di Torino n. 50 del 07/09/2021 - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 – PI 11028660014 Editore e proprietario: Sportreview s.r.l. Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso a Cagliari Calcio S.p.A. Il marchio Cagliari Calcio è di esclusiva proprietà di Cagliari Calcio S.p.A.