Connettiti con noi

News

Salernitana Cagliari, cresce l’attesa. Squadre ai raggi X

Pubblicato

su

Domani l’Arechi sarà il teatro delle sfida salvezza tra Salernitana e Cagliari, due squadre, due mondi opposti

Domani l’Arrechi sarà il teatro dell’infuocata sfida salvezza tra Salernitana e Cagliari: due squadre che in virtù della loro marcata diversità vengono messe ai raggi x dall’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport.

Gli unici punti in comune tra le due compagini, al momento, sembrano essere l’obiettivo per questo finale di campionato e il fatto di avere alla guida due ex terzini sinsitri. Ben collaudato ed esperto di salvezze Nicola, con meno esperienza ma con tanto carisma e senso di appartenenza Agostini.

La grande differenza tra la Salernitana e il Cagliari sono i risultati: i granata vengono da un momento d’oro, confermato dalla vittoria con il Venezia di giovedì. I tifosi credono in un sogno che, visto il carattere dimostrato in questi ultimi mesi e vista la rivoluzione firmata Nicola, potrebbe divenire presto realtà. I rossoblù, dall’altra parte, si trovano in una situazione complicata: dopo i primi sei mesi da incubo ecco arrivare la luce con un girone di ritorno iniziato con il botto, condito da un calciomercato intelligente. La squadra sembrava capace di tutto, di mettere in difficoltà anche le big ma qualcosa si è improvvisamente inceppato. Da lì la crisi che ha visto come ultimo atto l’esonero di Walter Mazzarri a tre giornate dalla fine del campionato e la scelta di mettere al timone Agostini, bandiera rossoblù. Il clima, a Cagliari, non è dei migliori. Le tensioni e la paura sono palpabili.

Advertisement