SALA STAMPA – Rastelli: «Tutti hanno dato il massimo. Dessena? Il giusto premio per il capitano»

© foto www.imagephotoagency.it

Il tecnico rossoblù Massimo Rastelli ha analizzato in conferenza stampa il successo odierno sulla Salernitana che riporta il Cagliari al comando del campionato cadetto. «Siamo partiti bene, poi col passare dei minuti siamo calati un po’ – ha dichiarato l’allenatore campano –. Nella ripresa abbiamo velocizzato la gara, una volta trovato il gol i ragazzi si sono sciolti. Ci tenevamo a vincere, essere primi in classifica è una motivazione per chiudere al meglio questo campionato. Questo gruppo merita di chiudere la stagione in maniera fantastica. Momento determinante? Tutto parte da lontano, dalla prima riunione tecnica del 12 luglio. Ho fatto capire ai ragazzi quanto fosse dura la Serie B. Non basta avere i migliori giocatori della categoria per vincere il campionato, ci devi mettere qualcosa in più. Abbiamo vinto il campionato a marzo, poi siamo calati un po’. Non ho lasciato nessuno indietro, ogni giocatore ha dato il massimo quando chiamato in causa. Citando un famoso collega, abbiamo rimesso la chiesa al centro del villaggio».

 

DESSENA – «È stato un bel rischio farlo entrare. È il giusto premio al nostro capitano. Ho mantenuto una promessa fatta quando andammo a trovarlo in ospedale a Parma».

 

SERIE A – «Sono partito dal basso e dovunque sono andato ho sempre vinto. Sono pronto, la Serie A è un sogno che si realizza. In estate cercherò di studiare la nuova categoria. Ho giocato cinque stagioni nel massimo campionato, so cosa ci aspetta».

 

CAGLIARI DEI RECORD – «Ho sempre sentito il calore dei tifosi, non ho mai sentito qualcosa di diverso. I tifosi che vengono allo stadio sanno apprezzare quello che fa la squadra. Ho trasmesso ai ragazzi una mentalità vincente. Rinforzi? Ci sarà tempo per focalizzarci sul mercato. Ora pensiamo a chiudere al meglio questa stagione, poi penseremo con calma al futuro. Il Cagliari è una società seria e importante, si tratta di un club che sa programmare in anticipo. Questo Cagliari ha conquistato 80 punti, ha vinto 24 partite, superando così il record della squadra di Reja. I numeri sono importanti, abbiamo mantenuto le promesse».

Articolo precedente
MIXED ZONE – Sau: «Da sardo tenevo particolarmente a riportare il Cagliari in Serie A»
Prossimo articolo
SALA STAMPA – Dessena: «Questi colori li sento miei, ora vinciamo il campionato»