SALA STAMPA – Rastelli: «Troppi gol, non abbiamo trovato gli equilibri ed è colpa mia»

© foto www.imagephotoagency.it

CagliariFiorentina è terminata con il punteggio di cinque a tre per gli ospiti, un passivo pesantissimo per i rossoblù che a un certo punto erano addirittura sotto di quattro gol dopo essere passati in vantaggio in apertura di gara. Un Sant’Elia strapieno e caricato dalle tre vittorie di fila non è bastato a dare alla squadra di Rastelli la forza di opporsi a una Fiorentina ben più straripante di quanto visto in questo avvio di stagione.

 

Nella sala stampa del Sant’Elia la disamina di Massimo Rastelli è amara e non concede nulla all’autoindulgenza: «Abbiamo sbagliato il gol del due a zero e in quel momento siamo usciti dal match. La rete degli avversari ci ha fatto disunire, potevamo tenere duro almeno sul pareggio ma invece siamo proprio scomparsi. Non so se le ragioni siano mentali o fisiche. E’ stata tutta un’altra gara rispetto a Milano ma ogni partita fa storia a sé. Oggi abbiamo giocato molto al di sotto delle nostre possibilità, ci dispiace per il pubblico che ci ha comunque sostenuti per novanta minuti. Non sono stato capace di far percepire ai ragazzi la delicatezza e la complessità di questa partita, mi assumo tutte le responsabilità. La difesa? non si può dare la colpa a un solo reparto, oggi non abbiamo giocato da squadra. Certo non si va lontano subendo così tanti gol: sono stati persi quegli equilibri che avevamo visto le scorse settimane. Da domani comincerò a ragionare sulla formazione da schierare mercoledì in casa della Lazio, deciderò in base alla condizione e alla prestazione di oggi. Se escludiamo la gara dello Juventus Stadium, questa squadra ha dimostrato di saper lottare fino alla fine: anche oggi nel secondo tempo si è vista una reazione ma va anche detto che la Fiorentina aveva tirato un po’ i remi in barca».

Articolo precedente
Capuano CagliariMIXED ZONE – Capuano: «Ripartiamo dalla reazione del secondo tempo»
Prossimo articolo
Fiorentina, Bernardeschi: «Contento per la doppietta. Il ruolo? Sono a disposizione di Sousa»