SALA STAMPA – Rastelli: «I ragazzi hanno fatto circolare bene il pallone, partita bella e vivace»

© foto www.imagephotoagency.it

Massimo Rastelli sorride al termine di CagliariSampdoria, gara portata a casa dai rossoblù nel finale dopo che gli ospiti avevano pareggiato a cinque minuti dalla fine. La grinta della squadra sarda è coincisa con il coronamento della favola di Federico Melchiorri, al rientro dopo quasi sei mesi e subito in gol per il boato immane del Sant’Elia.

 

Nemmeno l’espulsione rimediata al gol avversario toglie il sorriso dalle labbra di Rastelli, che nella sala stampa dello stadio ha commentato così quanto successo stasera: «Oggi la partita è stata caratterizzata dal gran traffico, le distanze erano brevissime: dovevamo essere bravi nel far circolare il pallone, era quello che avevo chiesto ai ragazzi e sono contento di come lo hanno fatto. Siamo finiti qualche volta in offside ma rientrava nella strategia di allargare il gioco e poi provare a far inserire le punte proprio sulla linea della loro difesa. A mio avviso è stata una partita bella e vivace, non meritavamo di uscirne senza una vittoria. Nonostante il gol subito abbiamo tirato fuori la giusta voglia di vincere, fino all’ultimo minuto. Cosa ho detto nell’occasione dell’espulsione? Ho chiesto all’arbitro come si fa a non fischiare un fallo così; ho aggiunto magari qualche rafforzativo nella foga, ma nessuna offesa. Melchiorri? La sua corsa ancora non è fluida, ma la condizione arriverà. Si sta allenando al massimo da quest’estate, ha saltato anche le vacanze pur di continuare a lavorare per accorciare i tempi di recupero dall’infortunio. Oggi l’ho fatto entrare perché sull’uno a zero la Sampdoria ci concedeva spazi e volevo sfruttare la sua velocità: è andata bene, il gol è un premio per tutto quello che ha fatto per tornare a darci il suo contributo. L’infortunio di Storari è da verificare, sicuramente c’è una distorsione al ginocchio ma nei prossimi giorni faremo gli accertamenti necessari a verificare un eventuale interessamento del menisco. La questione della fascia da capitano? E’ una decisione che ho preso per il bene del gruppo, volevo che potessero pensare solo alla Sampdoria senza dover tener conto di nient’altro».

Articolo precedente
MIXED ZONE – Tachtsidis: «Oggi contava solo vincere»
Prossimo articolo
C’era una volta… La favola di Federico Melchiorri