Rossoblù in prestito: la stagione di Cragno

© foto www.imagephotoagency.it

Degli undici i giocatori del Cagliari in prestito nel panorama professionistico, quattro hanno disputato l’ultima stagione in Serie B. A partire da Cragno, che nonostante il disastroso campionato dello scorso annoi è rimasto al Cagliari. In rossoblù, però, il titolare è Marco Storari e la società sarda, dopo un girone fatto di panchina, ha deciso di accontentare l’Under 21 mandandolo a giocare a Lanciano.

 

UNA STAGIONE DAI DUE VOLTI – Spettatore non pagante nella prima parte di campionato con la maglia del Cagliari, titolare inamovibile e decisivo a Lanciano da gennaio in poi. Alessio Cragno, dopo aver collezionato due sole presenze in rossoblù in Coppa Italia contro Sassuolo ed Inter, è stato ceduto in prestito alla Virtus Lanciano nel mercato di riparazione. In rossonero ha sfiorato l’en plein, saltando solo il secondo tempo contro il Brescia per infortunio e la sfida contro il Perugia per la convocazione in Under 21. In Abruzzo Cragno è tornato protagonista come ai tempi di Brescia, prima di passare al Cagliari nella disastrosa stagione in Serie A dello scorso anno. Il portiere di proprietà del Cagliari, chiuso da Storari nella prima parta di torneo, una volta trovato continuità ha paradossalmente perso la nazionale: nella prima parte di stagione, nonostante le continue panchine, Di Biagio lo aveva rassicurato confermandolo titolare nella selezione azzurra. Ma il passaggio al Lanciano è coinciso con due panchine per Cragno, scalzato dal milanista Donnarumma.

 

Nel finale di campionato le cose si sono complicate notevolmente per il Lanciano, penalizzato e precipitato nelle zone calde della graduatoria. Chiusa la regular season al diciannovesimo posto, i frentani hanno disputato e perso i play-out contro la Salernitana, retrocedendo in Lega Pro. Ora il portiere, che ha rinnovato negli scorsi giorni fino al 2020 il contratto che lo lega al Cagliari, torna in rossoblù più maturo.

Articolo precedente
Pedullà – Cagliari, c’è l’offerta per Padoin
Prossimo articolo
Cagliari, parte oggi la vendita libera degli abbonamenti