Rossoblù in prestito: la stagione di Colombi

© foto www.imagephotoagency.it

Sono stati undici i giocatori rossoblù che hanno vestito, nella stagione appena terminata, le casacche di altri club impegnati in campionati professionistici. Si parte dall’alto, dalla massima serie, con l’unico giocatore del Cagliari in prestito in Serie A, Simone Colombi.

 

UN ALTRO ANNUS HORRIBILIS – Stagione da dimenticare per il portiere classe ’91. Il Cagliari, durante il calciomercato estivo, ha girato il suo cartellino in prestito al Palermo. Con i siciliani Colombi ha fatto il suo esordio in campionato – complice l’infortunio del titolare Sorrentino – alla 5a giornata nella sconfitta contro il Sassuolo. La seconda presenza in maglia rosanero risale alla sfida di Coppa Italia persa per 3-2 contro l’Alessandria. Appena una presenza in campionato ed una in Coppa Italia: Cagliari e Palermo decidono per la rescissione del prestito. Segue, nel mercato di gennaio, il trasferimento in prestito al Carpi. Per l’estremo difensore si tratta di un ritorno: aveva vestito la casacca biancorossa da gennaio a giugno 2014. In Emilia ritrova anche Brkic, con cui ha condiviso sei mesi a Cagliari nella sfortunata stagione precedente e con cui condivide spesso la panchina biancorossa: il titolare è Belec e l’esperienza emiliana di Colombi sembra un remake di quella siciliana. Colombi trova spazio solo all’ultima giornata, nella gara vinta ad Udine. L’estremo difensore classe 1991 si rende più volte protagonista sventando i pericoli portati dall’attacco bianconero e si arrende solo davanti a Di Natale, che lo fredda dagli 11 metri. A fine gara il Carpi, nonostante il successo, retrocede in virtù del successo del Palermo sull’Hellas Verona.

 

Appena due partite in campionato ed una in Coppa Italia: dopo la pessima annata di Cagliari, conclusasi con la retrocessione, il portiere lombardo è riuscito a mantenere la categoria ma non a migliorare minutaggio e prestazioni.

Articolo precedente
Euro 2016, in campo anche quattro ex rossoblù
Prossimo articolo
Rossoblù in prestito: la stagione di Duje Cop