Roma, Spalletti: «Dovremo essere bravi ad isolarci, pensiamo solo a lavorare»

© foto www.imagephotoagency.it

Tanta fatica nello scorso campionato, poi il crollo nel momento decisivo. La Roma di Spalletti, prossimo avversario del Cagliari in campionato, ieri sera ha perso largamente il ritorno del play-off di Champions League contro il Porto, gara che valeva una stagione.

 

Ed il tecnico Spalletti si lecca le ferite. «E’ un risultato duro da digerire questo con il Porto. Ci aspetta un periodo difficile dove tutti metteranno il dito dentro questa sconfitta e noi dovremo essere bravi a chiudere le orecchie, tapparci il naso, chiudere gli occhi e pensare solo a lavorare. Lavorare e andare avanti», ripota il sito del club capitolino. Quella di ieri era una gara fondamentale per il prosieguo della stagione giallorossa, ma il tecnico non fa drammi e pensa a ripartire da ciò che di buono la squadra ha fatto: «Stasera abbiamo sbagliato l’inizio di partita e loro ci hanno creato delle difficoltà psicologiche sui nostri errori. Poi, dopo aver preso gol, nonostante l’inferiorità numerica, anche in 9 abbiamo creato delle opportunità per pareggiare. Per cui, ripeto, non cambierei niente a parte l’inizio di gara di oggi. Ora bisognerà digerire questo risultato e ci aspetta quindi un periodo difficile come ho detto: bisognerà pensare solo a lavorare».

Articolo precedente
Roma, addio Champions: all’Olimpico stravince il Porto
Prossimo articolo
Roma, Sabatini: «Ripartire ed onorare la stagione, già contro il Cagliari»