Rastelli: «Spal-Cagliari gara che vale doppio, non farò turn over»

© foto www.cagliarinews24.com

Verso Spal-Cagliari, la conferenza stampa della vigilia di Massimo Rastelli: «Voglio il salto di qualità mentale»

In mattinata Massimo Rastelli ha presentato Spal-Cagliari, gara valida per la quarta giornata di Serie A in programma domani alle 15 allo stadio Mazza. Il tecnico del Cagliari ha parlato delle condizioni dei suoi e dell’avversario di turno, passando inevitabilmente per i due ex di giornata, Salamon e Borriello.

I CONVOCATI – «Stanno tutti bene, Andreolli è convocato. C’è una piccola riserva che valuterò all’ultimo minuto. Stanno tutti bene tranne i soliti Rafael, van der Wiel e Melchiorri che non sono convocati. Su van der Wiel navighiamo a vista, dal punto di vista clinico è quasi guarito. Dal punto di vista tecnico è da marzo che non gioca, non ha fatto ritiro e aspettiamo che abbia una condizione accettabile per prenderlo in considerazione».

SCONTRO DIRETTO – «È una gara da punti doppi come settimana scorsa. Voglio vedere il salto di qualità dal punto di vista mentale di questa squadra. È giunto il momento di fare punti anche in trasferta. Dopo abbiamo due partite in casa con in palio punti sempre importanti. Domani metterò i migliori in campo, senza pensare a mercoledì. Dobbiamo avere la consapevolezza di giocare sempre per il massimo risultati, con chiunque, pur avendo rispetto per la SpalLa squadra deve essere sempre equilibrata, a prescindere dall’avversario di turno. Sappiamo come attaccare, con il giusto numero di uomini per andare a fare gol, a prescindere dalle caratteristiche dei singoli che vanno in campo. La voglia di fare risultato fa la differenza».

L’AVVERSARIO – «La Spal è una squadra organizzatissima, ha vinto due campionati consecutivi. Ha inserito giocatori di categoria alzando il livello della squadra, hanno grande entusiasmo. Hanno dato del filo da torcere a Lazio e Udinese e per l’Inter non è stato facile batterli. Domani mi aspetto una Spal compatta, dietro la linea della palla che aspetta a ripartire e ti fa giocare molto col pallone senza cercarlo con troppa fretta. Dovremo essere bravi a trovare i loro punti deboli e colpirli lì. Salamon e Borriello? Non li ho mai sentiti. Sui loro addii abbiamo già detto tutto. Gara sentita per la presenza dell’ex Borriello? Domani si gioca Spal-Cagliari, voglio vedere il salto di qualità. Non dobbiamo farci distrarre da altre situazioni, dobbiamo fare le cose preparate durante la settimana e tornare a casa con un risultato importante, puntando sempre al massimo. Bisogna temere tutto l’impianto della Spal, spicca su tutti Lazzari. È un giocatore che ci aveva colpito già l’anno scorso in Coppa Italia. Hanno Viviani che è un regista di qualità, ha un bel piede. Schiattarella ha dinamismo. Semplici? Si è conquistato anno dopo anno e campionato dopo campionato la Serie A. Domani saremo rivali, ma mi auguro di essere più bravo di lui».
TRE PARTITE IN OTTO GIORNI – «Il calendario favorevole? Proprio per questo voglio vedere il salto di qualità della squadra. In casa avremo due partite ostiche contro Sassuolo e Chievo. Nell’arco di questa settimana mi serviranno forze fresche e testerò tutto l’organico».
I SINGOLI – «Miangue? Non mancherà il momento in cui lo vedrete. Lo stiamo preparando, ha voglia di migliorarsi e anche per lui arriverà il momento giusto. Quando entrerà dovrà essere bravo a non uscire più. Melchiorri? Sta bene, lo vedo sereno, sta lavorando con grosso impegno. Dal punto di vista clinico è guarito, ha un fastidio ma è solo una conseguenza dell’infortunio. Si allena con noi, ma lo faccio respirare. Nel giro delle prossime settimane sarà convocabile. Sau? Sta bene. Pavoletti? Sette mesi senza giocare una partita sono tanti, ma ci ha dato una grossa mano. Negli ultimi giorni si è allenato con grande impegno, ma ha bisogno di giocare per recuperare la condizione».
Dichiarazioni raccolte dal nostro inviato ad Asseminello Roberto Carta
 
Articolo precedente
Spal, il ds Vagnati: «Sei punti nelle prossime quattro gare»
Prossimo articolo
andreolliVerso Spal-Cagliari, i convocati di Rastelli: c’è Andreolli