Connettiti con noi

Hanno Detto

Ranieri: «In Europa c’è più ritmo, qui più tattica. Mondiali? Ora pensiamo alla Macedonia»

Pubblicato

su

Claudio Ranieri ha parlato ai microfoni di Radio Anch’io Sport su Rai Radio 1 sulla situazione in Serie A

Claudio Ranieri ha parlato ai microfoni di Radio Anch’io Sport su Rai Radio 1 sulla situazione in Serie A. Le sue dichiarazioni: 

ROMA – «Io credo che Mourinho le coordinate le abbia già trovate ma credo che abbia tutte le carte in regola per riportare la Roma in alto. Zaniolo? Nelle ultime partite non era stato in gran forma e per cui l’allenatore ha in mano la situazione e per cui ha fatto bene a tenerlo a riposo».

FUTURO – «Le vacanze sono forzate ma quando arriverà un buon progetto si tornerà in pista»

MILAN – «Il Milan sta giocando sulle ali dell’entusiasmo. Pioli ha in mano tutto. Ora c’è il rush finale e tutti ancora possono competere. La cosa che mi piace di più è che Stefano è un ragazzo d’oro. La calma e le sue capacità si vedono e stanno portando serenità all’interno dello spogliatoio»

INTER – «Non era partita con i favori del pronostico. Inzaghi ha fatto un miracolo a tenerla in lotta. Il calo fisiologico è normale. Il potenziale c’è e ci sono i campioni».

JUVENTUS – «In Europa il problema è il ritmo. All’estero si gioca in maniera forsennata in tutte le gare. Noi alcune volte siamo più propensi alla tattica. Dybala? Lasciarlo andare via no ma queste considerazioni devono farlo allenatore e società». 

NAPOLI – «Certo che può lottare per lo Scudetto. Hanno una squadra importante. Sono ben assemblati non credo sia Osimhen dipendente anche se avere un goleador è importante».

ARBITRO – «Io sono favorevole alla moviola perché ha eliminato molti errori. Alcune volte credo che andrebbe valutata meglio la situazione, tutto è migliorabile e dipende da chi decide queste cose». 

ITALIA – «I rischi sono quelli dell’ottimismo. Pensiamo alla Macedonia e di passare, poi vedremo chi affrontare dopo ma non sottovalutiamo nessuno».

ALLENATORI – «Italiano sta facendo bene alla Fiorentina ed è la squadra che in relazione all’anno scorso ha fatto più punti. Lo stesso devo dire di Juric e Tudor». 

ATALANTA – «L’ambiente e la società seria, oltre ad un allenatore preparato. Ha saputo fare a meno di Ilicic e Gomez. Il giocare a tutto campo e di grande intensità sta aiutando la squadra ad andare in alto. L’Atalanta è una squadra Europea».

Advertisement

News

Video

Cagliari News 24 – Registro Stampa Tribunale di Torino n. 50 del 07/09/2021 - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 – PI 11028660014 Editore e proprietario: Sportreview s.r.l. Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso a Cagliari Calcio S.p.A. Il marchio Cagliari Calcio è di esclusiva proprietà di Cagliari Calcio S.p.A.