Connettiti con noi

2013

Questore e Prefetto su Sant’Elia: «Difficile quantificare i tempi»

Pubblicato

su

Questura e Prefettura hanno voluto dire la loro riguardo i tempi di riapertura del Sant’Elia, che dovrebbe ospitare le gare casalinghe dei rossoblù. «Impossibile quantificare i tempi per giungere all’apertura dell’impianto». Questo è ciò che è emerso dall’incontro che si è svolto nei locali della Regione, così come riportato anche nel sito de L’Unione Sarda. Le numerose variabili che girano attorno al rientro al Sant’Elia del Cagliari «non sono dipendenti dall’attività della Commissione di vigilanza, ma da decisioni di competenza della stessa società e di altri enti». Il significato delle parole delle due istituzioni sono chiare: non vogliono alimentare false speranze nei riguardi dei tifosi, proprio perché non spetta solamente a loro prendere decisioni importanti sullo stadio cagliaritano. Società e Comune dovranno lavorare sodo in questi mesi per cercare di portare a termine l’iter legato allo stadio. In primo luogo va presentato un progetto della nuova struttura del Sant’Elia, in secondo luogo potranno partire i lavori della Commissione di vigilanza. Solo ad allora si potrà avere un’idea dei tempi per la riapertura definitiva del Sant’Elia.