Primavera, il punto dopo il 24° turno: Cagliari quarto insieme al Chievo

© foto www.imagephotoagency.it

Nel weekend è tornato il campionato Primavera. Non è sceso in campo il Cagliari, che ha giocato sabato scorso in anticipo rispetto alle avversarie raccogliendo un netto successo (4-1) sul Perugia. La 24^ giornata si è conclusa in mattinata con il successo per 1-0 dell’Inter sull’Udinese: i nerazzurri hanno consolidato il primato salendo a quota 54 punti. In zona play-off hanno vinto tutte: il Milan ha rafforzato il secondo posto grazie alla vittoria per 2-0 in casa del Bologna, l’Atalanta ha mantenuto la terza posizione e staccato il Cagliari di sei punti grazie al pesante 7-0 casalingo inflitto alla Salernitana. Il Chievo, quinto in clasifica, ha agganciato i rossoblù di Canzi salendo a quota 45 grazie al netto 3-0 sul Vicenza. A ridosso della zona play-off ci sono i cugini dell’Hellas Verona, sesti a quota 40 grazie ai tre punti guadagnati nella difficile trasferta di Brescia (2-3 il finale).

 

Il Cagliari, dunque, non riesce a staccare il Chievo e tantomeno rosicchiare punti all’Atalanta. In caso di arrivo a pari punti con i clivensi, però, sarebbe la squadra sarda a classificarsi quarta in virtù degli scontri diretti. A due turni dalla fine della regular season i rossoblù sono padroni del loro destino: nel mirino la sfida di sabato prossimo a casa di un Vicenza penultimo in classifica con soli 16 punti, seguirà poi la gara di chiusura in Sardegna contro il Milan.

 

Si ricorda che le prime due classificate di ogni girone accedono alla fase finale, le terze e quarte più le due migliori quinte hanno diritto a disputare i play-off per la fase finale.

 

Questa la situazione nei piani alti della classifica del Girone B del campionato Primavera:

 

1)      Inter 54

2)      Milan 52

3)      Atalanta 51

4)      Cagliari 45

5)      Chievo 45

6)      Hellas 40

Articolo precedente
Il Cagliari fatica ma vede la Serie A: un cammino in linea con i precedenti
Prossimo articolo
Serie B, la Salernitana si aggiudica lo scontro salvezza contro il Livorno