Pisacane: «Lavoriamo per migliorare. Cossu? Vorrei tanti giocatori come lui in squadra»

pisacane cagliari
© foto CagliariNews24.com

Si chiude con un inatteso stop il ritiro estivo del Cagliari. Al termine del match, Fabio Pisacane ha analizzato la prova dei rossoblù

Gambe pesanti per il Cagliari nel test tutto sardo contro l’Olbia. Intervenuto nel post-partita, Fabio Pisacane non fa drammi: «Questo è il calcio di luglio, il risultato conta poco. In avvio si è visto comunque un buon fraseggio, purtroppo però non siamo stati precisi negli ultimi metri. Nel secondo tempo poi siamo calati fisicamente. I carichi sono pesanti, al 45′ avevo già i crampi. Per questo motivo ho dovuto abbandonare il campo. Stagione della conferma? Sono un lavoratore, sono abituato a faticare giorno dopo giorno. L’esperienza mi insegna che i risultati sono la naturale conseguenza del lavoro quotidiano. Ci auguriamo di arrivare alla Coppa Italia nel migliore dei modi. Nel primo tempo non ci siamo mai affidati ai lanci lunghi, abbiamo cercato sempre il fraseggio. L’Olbia? Volevano mettersi in mostra, capitava anche a me quando giocavo nelle categorie inferiori e affrontavo in amichevole grandi squadre. Io un leader? In questo Cagliari ci sono tanti leader, la nostra forza è il gruppo. Quest’anno è tornato Cossu, un giocatore simbolo del club. Ci vorrebbero 3-4 Cossu per spirito, grinta e personalità».

Articolo precedente
mereu cagliariOlbia, Mereu: «I risultati di agosto non contano, non montiamoci la testa»
Prossimo articolo
arestiOlbia, Aresti: «È un buon inizio. Con Mereu possiamo fare bene»