Baccaglini: «Palermo-Cagliari? Potremmo accorciare sull’Empoli…»

palermo-cagliari
© foto www.imagephotoagency.it

Paul Baccaglini, neo presidente del Palermo, carica l’ambiente in vista della sfida casalinga contro il Cagliari e parla anche di Lopez: «Credo che per adesso la maglia rossoblù l’abbia messa in un cassetto»

L’entusiasmo portato dall’arrivo del nuovo presidente Paul Baccaglini ha risvegliato la passione della tifoseria del Palermo, che si prepara ad ospitare il Cagliari al Barbera. Per i rosanero quella di domenica pomeriggio è una gara da non sbagliare, in palio ci sono tre punti pesantissimi che potrebbero portare la squadra di Diego Lopez a -4 dall’Empoli, attualmente quartultimo. A margine dell’incontro con il presidente di Sicindustria, Baccaglini ha ulteriormente caricato l’ambiente: «Che risposta mi aspetto dal pubblico contro il Cagliari? Sono rimasto affascinato da quanto visto venerdì sera nel match della Nazionale. Abbiamo anche abbassato i prezzi per cercare di chiamare e includere più tifosi possibili in questa importante partita. Sappiamo che quest’anno non abbiamo dato grandi soddisfazioni, ce ne rendiamo conto, però abbiamo questo progetto di salvezza che è fattibile ed è alla nostra portata. Abbiamo bisogno di riuscire a coinvolgere il pubblico e a motivarlo il più possibile».

LA RINCORSA – Il rappresentante di Integritas Capital è poi entrato nei dettagli: «Quanti punti mancano per la salvezza? Beh, qua bisognerebbe entrare nei discorsi dell’aritmetica. Io credo che domenica l’Empoli ha una partita sulla carta più difficile della nostra, e noi giochiamo in casa. Quindi arrivare a un -4 questa domenica creerebbe quell’entusiasmo necessario per poi recuperare un punto alla volta e ricordatevi che abbiamo la ‘bella’ in casa. Io vorrei arrivare a quel Palermo-Empoli dell’ultima giornata già salvo, ma mi prenderanno per un folle… Io vorrei che lì già ci sia una festa a priori: vediamo, è il bello del calcio. Come ho visto Lopez in questi giorni? E’ carico, è veramente carico: questa pausa è servita per riorganizzare le idee. Credo che per adesso la maglia del Cagliari l’abbia messa in un cassetto», le parole del patron, riportate da mediagol.it.