Padoin: «Cagliari, sono pronto. La concorrenza? Non mi spaventa»

padoin
© foto www.cagliarinews24.com

Il 32enne friulano, che potrebbe tornare in campo già col Bologna, ha parlato a margine di un incontro coi tifosi

Questo pomeriggio Simone Padoin ha incontrato i tifosi rossoblù al Cagliari 1920 Store del Largo Carlo Felice. A margine dell’appuntamento, il centrocampista friulano ha fatto il punto sul suo stato di salute: «Vengo da un fastidio muscolare e in questi casi si riprende sempre con una certa cautela, ma sono comunque fiducioso e ottimista per mettermi a disposizione del mister domenica». Tra quattro giorni il Cagliari riceverà il Bologna al Sant’Elia. «Il Bologna – continua Padoin – gioca col 4-3-3, sistema simile a quello che abbiamo utilizzato recentemente: credo che saranno decisivi gli scontri individuali e dovremo essere bravi a volgere a nostro favore gli uno contro uno».

OBIETTIVO SALVEZZA – «Fino a oggi sono soddisfatto di come stiamo andando, siamo pienamente in linea con l’obiettivo stagionale che è quello di una salvezza tranquilla. I 26 punti alla seconda giornata di ritorno sono un ottimo bottino, puntiamo a vincere il più possibile per fare i punti salvezza e accumularne poi più che possiamo. I miglioramenti visti nell’ultimo periodo credo siano figli di una crescita fisiologica, ora ci conosciamo tutti meglio e anche la sosta natalizia ci ha aiutato a prendere più confidenza e compattezza. La Curva Nord chiusa domenica? Dà fastidio e dispiace, perché i nostri tifosi sono stati grandi anche nelle batoste».

CONCORRENZA È POSITIVA – «Personalmente sono a disposizione per dare il mio contributo dove serve, anche facendo il regista che è un ruolo poco praticato nelle ultime stagioni: la mia preferenza va sempre al ruolo di mezz’ala sinistra. L’arrivo di giocatori di qualità non mi spaventa, alla Juventus avevo davanti dei campionissimi e credo che la concorrenza faccia solo bene. Oltretutto più il Cagliari si rafforza e più può puntare in alto. La squalifica di Joao Pedro ci ha un po’ sorpreso per l’entità, spero che magari qualcosa possa essere tolto. Joao ci è mancato nella prima parte di stagione, ora vorrà tornare più carico che mai e lo aspettiamo».

Dichiarazioni raccolte dal nostro inviato Sergio Cadeddu