Connettiti con noi

News

Non può fare tutto (sempre) Joao Pedro: il dato allarmante in attacco

Andrea Cerrato

Pubblicato

su

Se il Cagliari si ritrova al terzultimo posto è anche a causa di un attacco a dir poco sterile. Dietro a Joao Pedro c’è il vuoto

Tutto sempre sulle spalle di Joao Pedro. Il capitano del Cagliari è costretto ogni partita a caricarsi sulle spalle l’intero peso dell’attacco rossoblù per cercare una vittoria. Dopo aver raccolto 13 gol in 29 presenze, può capitare – quindi – che in qualche partita il brasiliano non sia lucidissimo in zona gol. Semmai non dovrebbe capitare che i suoi compagni di reparto falliscano occasioni su occasioni o siano poco incisivi nelle zone di competenze.

I numeri parlano chiarissimo: dietro alle 13 marcature di JP c’è il vuoto. Zero gol per Cerri, uno per Pereiro, appena due per Pavoletti e sei per Simeone (prima del gol alla Juve in astinenza per cinque mesi). Tutti insieme non raggiungono le reti realizzate da Joao Pedro. La sciagurata stagione del Cagliari si spiega anche analizzando un reparto offensivo mai così spento e in affanno. La buona notizia per Semplici è che a breve dovrebbe tornare Riccardo Sottil che garantisce un dinamismo e una freschezza diversa da quella dei suoi compagni.

Advertisement