Nicchi conferma: «L’Italia non abbandonerà il VAR»

© foto www.imagephotoagency.it

Marcello Nicchi, presidente dell’AIA, ha parlato della novità delle 5 sostituzioni e ha rassicurato tutti sull’utilizzo della Var

Marcello Nicchi, presidente dell’AIA, ha parlato ai microfoni di TMW commentando le novità decise dall’IFAB, ovvero le cinque sostituzioni, e rassicurando tutti sull’utilizzo del Var in caso di ripresa. Ecco le sue parole:

«Var? Non credo ci saranno problemi. La ditta che ci fornisce le immagini verificherà in tempi celeri se i locali che fino ad oggi sono stati utilizzati per il Var sono idonei e se gli spazi consentiranno un adeguato distanziamento sociale. Ma anche se in questo caso non potessero essere rispettate le norme c’è comunque un rimedio: considerando che le partite saranno a porte chiuse non si farà fatica a trovare altri spazi più ampi dove poter lavorare. Cinque sostituzioni? Credo sia una scelta legittima e che segue alcune richieste che erano arrivate in previsione di una ripresa del campionato. Si prevede che le partite saranno ravvicinate, una ogni tre giorni per poter rispettare i tempi stabiliti per finire ai primi di agosto»