Napoli-Cagliari 2-1, pagelle e tabellino

© foto www.imagephotoagency.it

Napoli-Cagliari, 35ª giornata Serie A 2018/2019: cronaca in diretta live con formazioni ufficiali, risultato, pagelle, tabellino e sintesi

Dopo un primo tempo terminato a reti bianche, nella ripresa il Napoli non trova gli spazi giusti e allora il Cagliari colpisce cinicamente con Pavoletti, servito da un fantastico assist di tacco di Barella. I padroni di casa reagiscono schiacciando sull’acceleratore: arriva il pari di Mertens e poi nel finale un contestato rigore regala il definitivo vantaggio agli uomini di Ancelotti.

Napoli-Cagliari 2-1, il tabellino

NAPOLI: Meret 6; Hysaj 6.5, Koulibaly 6.5, Albiol 5, Ghoulam 6; Verdi 5 (60′ Callejon 5.5), Allan 6 (60′ Fabian Ruiz 5), Zielinski 5.5, Younes 5 (64′ Milik 5.5); Mertens 7, Insigne 6. A disposizione: Ospina, Karnezis, Malcuit, Luperto, Mario Rui, Ounas. Allenatore: Ancelotti 5.5.

CAGLIARI: Cragno 7.5; Cacciatore 5.5, Romagna 7, Ceppitelli 7, Lykogiannis 5; Deiola 6.5 (69′ Padoin 6), Cigarini 6.5, Ionita 5.5; Barella 7.5; Cerri 6 (74′ Joao Pedro s.v.), Pavoletti 7 (87′ Pisacane s.v.). A disposizione: Aresti, Rafael, Pellegrini, Srna, Birsa, Bradaric, Oliva, Despodov, Thereau. Allenatore: Maran 6.5.

Ammoniti: Younes (N), Cerri (C), Cigarini (C), Barella (C)

Espulsi: Ionita (C)

Marcatori: Pavoletti (C), Mertens (N), rigInsigne(N)

Napoli-Cagliari 2-1, diretta live e sintesi

90’+10 – Finisce il match, Cagliari beffato nel finale da un rigore molto contestato.

90’+8 GOL NAPOLI – Dal dischetto batte Insigne e Napoli in rete. Maran allontanato per proteste

90’+6 RIGORE PER IL NAPOLI – Penalty concesso: per le proteste arrivano un giallo a Cigarini e un rosso a Ionita

90’+4 CONTROLLO VAR! – I napoletani chiedono un rigore per fallo di mano di Cacciatore che si è opposto a un cross: Chiffi viene chiamato al monitor, il contatto è proprio a ridosso della linea laterale dell’area di rigore

90′ – L’arbitro Chiffi concede cinque minuti di recupero

87′ SOSTITUZIONE CAGLIARI – Maran si copre: Pisacane rileva Pavoletti

85′ GOL NAPOLI – Alla fine Mertens riesce a trovare il gol, lo fa con un colpo di testa che batte Cragno

84′ – Sassata di Padoin da fuori, Meret ci mette i pugni e sventa

82′ – Break del Cagliari: deviazione volante di Joao Pedro, Meret allontana

80′ – CRAGNO MONUMENTALE! – Mertens angola di testa, il portiere rossoblù la toglie dall’angolino e la devia sul palo. Una parata mostruosa

74′ SOSTITUZIONE CAGLIARI – Esce Cerri ed entra Joao Pedro

73′ Triangolazione Mertens-Milik, il polacco tira in porta ma la palla sfila fuori

72′ AMMONIZIONE CAGLIARI – Cerri finisce nel taccuino dell’arbitro per proteste

69′ – Maran cerca forze fresche: primo cambio, Padoin prende il posto di Deiola

67′ – Napoli in cerca di reazione, ci provano senza successo Zielinski e Mertens nel giro di un minuto

66′ – Gol annullato a Mertens, che si avventa su una respinta di Cragno da posizione irregolare

64′ SOSTITUZIONE NAPOLI – Milik rileva Younes

62′ GOL CAGLIARI! – Strepitoso assist di tacco di Barella, arriva Pavoletti e fulmina Meret di destro

61′ AMMONIZIONE NAPOLI – Younes giallo per una trattenuta in mezzo al campo

60′ SOSTITUZIONE NAPOLI – Doppio cambio per Ancelotti: fuori Verdi e Allan, dentro Fabian Ruiz e Callejon

58′ – Prima vera parata impegnativa di Cragno, che si tuffa alla sua destra e devia in corner un tentativo di Mertens

54′ – Zielinski pesca Verde che si inserisce in area e prova la volée di piatto, ma la conclusione è debole e Cragno blocca

52′ – Ancora il solito Mertens, che controlla e va rapidamente al tiro dal limite: pallone violentissimo ma alto

50′ – Zielinski trova Insigne tutto solo in area rossoblù, ma si alza la bandierina del guardalinee

48′ – Cigarini trova Lykogiannis a destra, cross interessante su cui arriva Cerri ma Koulibaly sporca il pallone e permette a Meret di abbrancare in sicurezza

47′ – Il primo squillo è di Mertens, che però ancora una volta non trova la porta con un tiro da fuori area

46′ – Inizia il secondo tempo, in campo gli stessi ventidue che hanno iniziato la gara

45’+1 FINE PRIMO TEMPO – Duplice fischio del direttore di gara, squadre negli spogliatoi per l’intervallo

45′ – L’arbitro Chiffi concede un minuto di recupero

44′ – Insigne taglia un cross dalla trequarti, Mertens prova ad arrivarci ma non ci riesce grazie al disturbo di Romagna

41′ – Deiola ci prova da fuori, ma il suo destro vola altissimo

38′ -Sortita dei rossoblù con Cacciatore che crossa per Cerri, ma l’attaccante non trova il pallone

30′ – Con il passare dei minuti i padroni prendono sempre più campo, il Cagliari è attento in difesa ma fatica a far salire le sue linee

27′ – Ancora il belga stavolta in versione assist man, Insigne però non stoppa e l’azione sfuma

22′ – Mertens mira all’incrocio con un diagonale ma non trova la porta

18′ – Prende campo il Napoli, Mertens calcia da lontano e trova una deviazione in corner

15′ – Brivido per il Cagliari: Younes ci prova con un diagonale pericolosissimo che sfila a pochi centimetri dal palo

13′ – Insigne prova lo slalom e arriva fino al dischetto, è ancora Romagna a murarlo il extremis

7′ – Gara giocata prevalentemente a centrocampo, con i padroni di casa che cercano il palleggio mentre i rossoblù si oppongono col pressing

3′ – Napoli insidioso con Insigne che mette in mezzo un pallone pericoloso, ma Romagna spazza

CALCIO D’INIZIO – Si parte, le due squadre si affrontano in un San Paolo che conta appena 15mila spettatori sugli spalti.


Napoli-Cagliari, formazioni ufficiali

NAPOLI (4-4-2): Meret; Hysaj, Koulibaly, Albiol, Ghoulam; Verdi, Allan, Zielinski, Younes; Mertens, Insigne. Allenatore: Ancelotti.

CAGLIARI (4-3-1-2): Cragno; Cacciatore, Romagna, Ceppitelli, Lykogiannis; Deiola, Cigarini, Ionita; Barella; Cerri, Pavoletti. Allenatore: Maran.


Napoli-Cagliari, pre-partita e probabili formazioni

In casa partenopea Carlo Ancelotti può contare sul recuperato Insigne, qualche dubbio da sciogliere invece permane per la difesa. Per quanto riguarda i rossoblù, stante lo stop di Faragò, la scelta di Rolando Maran sembra quella di tornare agli equilibri che la squadra aveva trovato prima della brutta trasferta di Roma. Barella ancora trequartista, dunque, con Simone Padoin in vantaggio su Deiola per coprire il ruolo di mezzala. In difesa è la fascia destra a presentare il ballottaggio più combattuto, Srna dovrebbe comunque spuntarla su Cacciatore.

NAPOLI (4-4-2): Meret; Malcuit, Koulibaly, Albiol, Ghoulam; Callejon, Fabian Ruiz, Zielinski, Younes; Mertens, Insigne. Allenatore: Ancelotti.

CAGLIARI (4-3-1-2): Cragno; Srna, Pisacane, Ceppitelli, Pellegrini; Padoin, Cigarini, Ionita; Barella; Joao Pedro, Pavoletti. Allenatore: Maran.


Napoli-Cagliari, la vigilia di Ancelotti e Maran

E’ stato un Carlo Ancelotti ottimista quello che si è presentato in sala stampa alla vigilia: «Abbiamo l’obiettivo di conservare il secondo posto perché siamo in vantaggio e vogliamo arrivare a 80 punti in campionato, chiudendo bene la stagione. La squadra dà segnali positivi, continua a essere brillante e non c’è alcun segnale di stanchezza. Le ultime partite sono un esame per tutti, vogliamo chiudere bene la stagione. Ma le valutazioni sui calciatori le abbiamo già fatte».

Questo invece uno stralcio della conferenza stampa di Maran: «Servono coraggio, energia e personalità per proiettarci a una grande prestazione. Solo così possiamo uscirne con un risultato positivo. Dobbiamo continuare a crescere consolidando le basi su cui proseguire: ci aspettano quattro test impegnativi. A Napoli è difficile fare punti, lo dicono i numeri, ma il futuro passa anche per queste partite. Per il Napoli lavoriamo sulle nostre peculiarità e imparando dalla gara di Roma. Non possiamo permetterci cali di tensione, li paghiamo anche nelle piccole cose».


Napoli-Cagliari, i precedenti del match

Quello di stasera sarà il trentasettesimo Napoli-Cagliari di campionato della storia. Un match storicamente ostico in uno stadio che evoca ricordi spiacevoli per i rossoblù, vedi lo spareggio contro il Piacenza del 1997. In casa del Napoli i rossobù possono contare le vittorie sulle dita di una mano: appena 4 le affermazioni isolane contro le 22 partenopee. Il primo incontro tra le due squadre risale alla stagione di Serie B 1963/64, finì 2-1 per i padroni di casa: il vantaggio isolano di Greatti fu vanificato dall’autorete di Mazzocchi, poi Bolzoni firmò il sorpasso azzurro. Per la prima volta in Serie A bisogna attendere solo qualche anno: nel 1965/66 la contesa si concluse ancora in favore del Napoli, il 2-0 porta le firme su rigore di Bean e poi Altafini.

LE VITTORIE – Il primo successo in Campania arrivò nella stagione 1969/70, quando la doppietta di Riva regalò il primo successo della storia rossoblù a Napoli e lanciò i sardi verso la conquista dello storico scudetto. Gli altri tre successi sono arrivati nei primi anni ’90, l’ultimo nel 2007/08. Nel 1990/91 un autogol dell’azzurro Corradini regalò i due punti al Cagliari di Ranieri; nel 1993/94 il 2-1 rossoblù fu firmato da una doppietta di Lulù Oliveira, rete azzurra dell’ex Fonseca. L’ultima vittoria risale a ben undici stagioni fa: alla prima giornata del campionato 2007/08 il Cagliari di Marco Giampaolo superò a domicilio il neo promosso Napoli per 2-0 grazie ai gol di Matri e Foggia. In mezzo tante sconfitte, alcune anche larghe, e gare con parecchi gol: dal 3-1 dell’ultimo precedente al 6-3 del 2011/12 passando per il 3-3 in rimonta del Cagliari zemaniano.

L’ULTIMO PRECEDENTE – L’ultimo precedente, datato ottobre 2017, rispetta il trend che va consolidandosi da parecchi anni: finì 3-0 per la squadra di Sarri grazie ai gol di HamsikMertens e Koulibaly. A proposito di trend, dato poco confortante per i rossoblù: nelle ultime sei partite al San Paolo, oltre a non esser riuscita a raccogliere nemmeno un punto, la squadra sarda ha subìto almeno 3 gol.

Giocate: 36
Vittorie: 4 | Pareggi: 10 | Sconfitte: 22
Gol Fatti: 26 | Gol Subiti: 60

Napoli-Cagliari, l’arbitro del match

Napoli-Cagliari sarà diretta dal signor Daniele Chiffi della sezione di Padova. Coadiuveranno il direttore di gara gli assistenti Antonino Santoro di Catania e Pietro Dei Giudici di Latina, mentre quarto ufficiale sarà Luigi Pillitteri di Palermo. In qualità di VAR è stato designato Maurizio Mariani di Aprilia e Dario Cecconi di Empoli.

I PRECEDENTI – Soltanto tre gli incroci del Cagliari con Chiffi. I primi due sono relativi alla stagione 2015/2016 in Serie B: si tratta del pareggio esterno di Livorno e della vittoria di Bari che consegnò ai rossoblù la certezza della promozione, dove andarono a segno Joao PedroFarias e Cerri. L’ultimo incontro riguarda invece questa annata calcistica (primo incontro in Serie A tra i sardi ed il fischietto padovano) con l’arbitraggio di EmpoliCagliari alla prima giornata di campionato e conclusasi con una pesante sconfitta (2-0) per i cagliaritani.


Napoli-Cagliari, diretta tv e streaming: dove vederla

Il match del San Paolo rientra tra i sette che verranno trasmessi da Sky. Le restanti tre partite del turno andranno in onda su DAZNclicca qui per abbonarti gratis per un mese a DAZNNapoli-Cagliari sarà trasmessa in diretta tv su Sky Sport 1, Sky Sport Serie ASky Sport 251 ed in pay-per-view su Now TV. La partita sarà visibile anche in streaming tramite la piattaforma Sky Go, disponibile per pc, smartphone e tablet.