Connettiti con noi

News

Nainggolan: «Siamo sulla strada giusta. Ero un po’ preoccupato perchè non arrivava il gol»

Pubblicato

su

Le parole di Nainggolan al termine di Sampdoria-Cagliari. Grazie a lui i rossoblù conquistano un punto fondamentale

A pochi minuti dal termine di Sampdoria-Cagliari, partita ricca di colpi di scena, su Sky Sport è intervenuto Radja Nainggolan che con il suo gol ha portato i rossoblù al pareggio proprio al termine del match. Ecco le sue parole.

LA PARTITA – «Abbiamo fatto un primo tempo molto bello, si vedeva che ci divertivamo e avevamo fiducia, abbiamo messo in difficoltà la Sampdoria che ha anche cambiato modulo. Abbiamo commesso errori che dobbiamo evitare, dobbiamo essere più sporchi a volte, a costo di essere meno belli. Siamo sulla strada giusta, stanno arrivando i risultati e questo pareggio alla fine è una botta morale importante».

IL GOL – «Mi stavo preoccupando perché almeno un gol all’anno l’ho sempre fatto fin da inizio carriera. L’importante era fare punti in questo periodo, abbiamo preso un ritmo importante, stiamo lavorando per questa salvezza».

ERA DI FRA – «La squadra ha qualità, giocatori che hanno il senso del calcio, mi spiace per Di Francesco, perché nelle ultime partite non meritavamo nemmeno di perdere. Le prestazioni erano buone ma non raccoglievamo niente. Ora stiamo facendo punti e stiamo facendo un lavoro importante».

Il belga ha poi parlato al sito ufficiale:

NUOVO CAGLIARI – «Non penso si debba parlare per forza di un nuovo Cagliari, sicuramente abbiamo fatto un grande primo tempo dove stavamo giocando bene, divertendoci, tanto che la Sampdoria è stata costretta a cambiare sistema di gioco, a riprova di quanto eravamo stati positivi. Abbiamo preso due gol con grande ingenuità, sono errori che devi eliminare per crescere: bisogna essere più cattivi agonisticamente, quando giochiamo bene come accaduto per larghi tratti oggi».

GOL – «Ero un po’ preoccupato perché ho sempre segnato almeno un gol ogni stagione e ora non arrivava: al di là dell’aspetto personale, contano i punti che dobbiamo fare e stiamo facendo. C’è una testa giusta, stiamo bene fisicamente e psicologicamente, dobbiamo continuare su questa strada».

SQUADRA – «La squadra ha qualità, sa giocare a calcio. Dispiace perché nella precedente gestione abbiamo perso dei punti immeritatamente, le prestazioni stavano arrivando ma mancavano i risultati, abbiamo cambiato qualcosa e ora stiamo raccogliendo».

Advertisement