Montella: «Cagliari squadra rivelazione. Simeone? Spero faccia il bravo»

montella fiorentina
© foto www.imagephotoagency.it

L’allenatore della Fiorentina Vincenzo Montella ha parlato alla vigilia della gara contro il Cagliari, in programma alle 12:30 alla Sardegna Arena

Vigilia di Cagliari-Fiorentina e giornata di conferenza stampa per Vincenzo Montella. Il tecnico dei viola ha parlato questa mattina, elogiando il gran inizio di campionato del collega Maran: «Il Cagliari è la rivelazione del campionato – le parole riportate da ViolaNews.com – Il centrocampo è il suo punto di forza, ha poco da invidiare alle altre squadre, hanno almeno sei giocatori che poche squadre hanno. La loro identità di gioco parte dal centrocampo. È una partita bella da giocare. Il campo è più stretto degli altri di Serie A, ci sarà tanta pressione. Sarà un bel test, vedremo a che punto siamo. Il Cagliari ha preso 3-4 giocatori di altissimo livello, hanno ambizioni, sono curioso e carico. Cosa vorrei avere del Cagliari? Faccio i complimenti a Maran che sta facendo un gran lavoro, ha creato entusiasmo, ma mi tengo i miei calciatori, non invidio nulla al Cagliari.».

SIMEONE – Grande ex della partita sarà Giovanni Simeone: «L’anno scorso ha sofferto tantissimo nel finale di stagione – dice Montella Quando siamo rientrati dagli Stati Uniti mi aspettavo di più da lui nel voler cambiare l’umore della città che non era contenta. La voglia, a parole, c’era, ma gli abbiamo detto che a Cagliari si sarebbe potuto riscattare. Sono contento per lui. Spero che domani faccia il bravo ragazzo».

NAINGGOLAN – Il tecnico della Fiorentina svela anche un retroscena di mercato su Nainggolan, accostato ai viola prima di tornare a Cagliari«L’ho sempre apprezzato tantissimo. C’è stata questa possibilità, era tentato, ma poi è arrivato il Cagliari a cui è sempre stato legato. Ha fatto una scelta di cuore legata alla moglie. Chapeau al ragazzo».

GIGI RIVA – Montella approfitta anche per fare gli auguri di compleanno a Gigi Riva: «Faccio gli auguri a Gigi Riva, me lo ricordo rispettoso ed educato. Non l’ho visto giocare molto, se non in qualche filmato. Il nostro Dusan Vlahovic credo che gli assomigli un po’ fisicamente. L’augurio è questo».

CAGLIARINEWS24 È ANCHE SU INSTAGRAM: SEGUICI!

FORMAZIONE«La partita di domani sarà impegnativa. La squadra è sempre viva, se la può giocare con tutti. Pedro? Sta crescendo di condizione, sta migliorando. Vlahovic? Ha giocato titolare solo con me. Credo in lui, ha grande prospettive, ma è difficile schierare sette undicesimi che non hanno esperienza in Serie A. Nelle ultime partite sono mancati giocatori di esperienza. Vlahovic sta subentrando tanto, è un patrimonio presente e futuro. Bisogna dargli tempo per crescere. Domani è possibile che giochi. Zurkowski? Arriva da un altro campionato, non mi ha deluso. Deve imparare a giocare qui. Caceres? Sta bene, sta lavorando in gruppo. Venuti? Sono felice, è un jolly, può giocare dappertutto. Lirola? Sta bene, è recuperato pienamente, è disponibile».