Melchiorri rossoblù fino al 2019: «A Cagliari ho trovato la giusta dimensione, ripartiremo»

© foto www.imagephotoagency.it

Che Federico Melchiorri a Cagliari abbia trovato un ambiente nel quale si sente a suo agio era chiaro fin dal ritiro di Aritzo. L’attaccante, che ieri ha rinnovato il suo legame con la maglia rossoblù fino al 2019, proprio in quel periodo iniziale ai nostri microfoni aveva detto che «Il Cagliari è il Cagliari, non ha bisogno di presentazioni: è come giocare in una nazionale, sappiamo di rappresentare un popolo e vogliamo ripagare la fiducia dei tifosi. Personalmente è stato un impatto impressionante».

 

L’AMBIENTE PERFETTO – Otto mesi dopo l’idillio non si è raffreddato, anzi: nonostante il periodo di flessione vissuto dalla squadra, Melchiorri è sempre più convinto della scelta fatta, tanto da guardare in avanti tenendo in mente solo Cagliari e il Cagliari. Queste le sue parole rilasciate a L’Unione Sarda in una lunga intervista pubblicata nell’edizione odierna: «Sapevo che avrei fatto un campionato di vertice e che avrei dovuto dare tanto. Essendo questa una grande società non credevo si potesse trovare la dimensione che a me piace di più, lo spirito di gruppo e le cose quotidiane delle realtà di provincia. Invece ho trovato l’ambiente perfetto: una grande organizzazione, grandi motivazioni ma un gruppo umile e integrato. La città e la regione, poi, sono bellissime. Sia io che la mia ragazza non ci siamo ancora mossi dalla Sardegna dal giorno del nostro arrivo».

 

RIPARTIRE – Il momento negativo vissuto nelle ultime settimane dalla squadra per Melchiorri non è figlio di una singola causa scatenante, ma l’attaccante non si sofferma troppo sulla crisi e preferisce guardare al futuro prossimo: «Sono cose che succedono e non c’è una sola causa. Magari per qualcuno c’è un momento di difficoltà atletica, altri possono avere un attimo mollato, anche inconsapevolmente. Ora dobbiamo ripartire».

Articolo precedente
Cagliari e Vicenza, i precedenti con l’arbitro Pinzani
Prossimo articolo
Cagliari Club, sventolano nuove bandiere rossoblù a Dolianova e Soleminis