Cagliari, Maran: «Lazio insidiosa, ma vogliamo far bene»

maran cagliari
© foto 27-07-2019 Calcio, Cagliari, Sardegna Arena, Cagliari vs Leeds. Foto Gianluca Zuddas. Nella foto: Maran

Vigilia di Cagliari-Lazio, in mattinata Rolando Maran ha incontrato i media ad Asseminello: la conferenza stampa integrale del tecnico rossoblu

Settimana un po’ più lunga del solito per il Cagliari, che ha potuto recuperare energie psico-fisiche in vista della sfida interna contro la Lazio di domani sera. Alle 20:45 i rossoblu affronteranno alla Sardegna Arena i biancocelesti di Inzaghi in un’inedita sfida Champions League. Maran, che dovrà fare a meno di Castro, Birsa e Ceppitelli oltre che dei lungodegenti e degli squalificati Olsen e Rog, ha parlato ai media nella consueta conferenza stampa pre partita.

ISCRIVITI GRATIS ALLA NEWSLETTER DI CAGLIARINEWS24!

Cagliari-Lazio, la vigilia di Maran

Ecco mister Maran: «Ci siamo ritagliati prestigio, ce la giochiamo sapendo che la Lazio è insidiosa ma vogliamo fare bene. Domenica scorsa siamo stati meno brillanti, ma venivamo da tre gare in sei giorni. Se andiamo a vedere i gol presi ultimamente hanno natura diversa, dovuta alle fasi delle diverse gare. Dobbiamo essere più bravi, ma non sono preoccupato. Non possiamo permetterci di guardare troppo avanti, dobbiamo focalizzare le forze sulla Lazio: vogliamo fare qualcosa di straordinario insieme al nostro pubblico».

LA SQUADRA – «Domani non avremo gli squalificati Rog e Olsen oltre a Birsa, Castro e Ceppitelli. Le partite hanno dimostrato che tutti sono importanti, tengo tutti in considerazione».

LA PARTITA – «Dobbiamo pensare a noi stessi sapendo che dovremo anche limitare la Lazio. Non mi piace parlare solo dei gol presi, stiamo facendo anche tante cose positive. Ci riempie di orgoglio il fatto che i biglietti siano andati a ruba, c’è grande sintonia col nostro pubblico. Non siamo neanche a metà stagione, la strada è quella giusta e vogliamo portare a termine un percorso di crescita complessivo».

RIVA PRESIDENTE ONORARIO – «Il presidente Giulini ha avuto un’idea bellissima. Sapere che il Mito entra nell’organigramma è una gioia immensa. Faccio fatica ad esprimere la felicità che è tantissima».

Dichiarazioni raccolte dal nostro inviato ad Asseminello Sergio Cadeddu