Lopez: «Sembrava che dovesse salvarsi la Sampdoria» – VIDEO

Al termine della sconfitta contro la Sampdoria, Diego Lopez ha parlato ai nostri microfoni nella mixed zone del Ferraris

Non può essere soddisfatto Diego Lopez della prestazione del suo Cagliari. I rossoblù hanno perso 4-1 a Marassi contro la Sampdoria in una partita senza storia. Il tecnico uruguaiano ha commentato la sconfitta ai nostri microfoni in mixed zone.

LE DICHIARAZIONI – «La prestazione è difficile da spiegare. Sembrava che quella che si dovesse salvare fosse la Sampdoria. L’obiettivo è sempre lì, ma noi dobbiamo cercare di fare quello che abbiamo fatto nel secondo tempo. Ci sta di perdere contro una buona squadra, ma oggi non è il caso di parlare dell’avversario. Il primo avversario di oggi siamo stati noi stessi. Noi giochiamo per salvarci, dobbiamo essere compatti e arrivare all’obiettivo. Questo si può fare facendo partite come quelle con Bologna e Udinese. Puoi perdere, ma te la giochi. Castan e Cigarini? Sono due giocatori importanti. Ci dovremo arrangiare con quello che abbiamo. Chi giocherà al loro posto farà meglio di quello che hanno fatto oggi i ragazzi. Quando è mancato un difensore il suo sostituto ha sempre fatto bene o meglio. La cosa importante è non ripetere questo primo tempo. Il cambio modulo può essere utile per le prossime partite. Se giochi a 4 o a 5, con l’atteggiamento del primo tempo, diventa difficile affrontare le partite. Bisogna fare tutto quello che non abbiamo fatto nel primo tempo per salvarci. Non ho visto il presidente alla fine della partita. Se fossi stato io il presidente me ne sarei andato via anche prima, perché è giusto così. Dobbiamo tornare a Cagliari e stare insieme, uniti, nel bene e nel male. È un momento difficile. Dobbiamo cercare di tirare fuori il meglio, io per primo. Ritiro? Si potrà fare, sicuramente, forse già da oggi. Secondo me bisogna dimostrare sul campo, è quello che conta. La classifica è corta. Come eravamo prima a due punti lo siamo di nuovo ora. Ciò che preoccupa è il primo tempo. Conta l’aspetto mentale. Se vai a vedere i gol e non solo, abbiamo perso palloni banali che non perdiamo in allenamento. Non dobbiamo commettere errori importanti».

Video dal nostro inviato a Genova Sergio Cadeddu

Articolo precedente
Serie A, vittoria SPAL e pareggio Udinese: Cagliari a +2 sul Chievo
Prossimo articolo
dessenaDessena: «Dobbiamo credere nella salvezza. Con la Roma vietato sbagliare» – VIDEO