Cagliari-Milan, Lopez: «Conosciamo i nostri mezzi, è ora di fare punti»

lopez cagliari
© foto CagliariNews24.com

Vigilia di Cagliari-Milan, in mattinata il tecnico rossoblù Diego Lopez ha presentato alla stampa il match contro i rossoneri: «Contro i rossoneri servono i tre punti»

In mattinata Diego Lopez ha presentato alla stampa Cagliari-Milan, match in programma domani alle 18 alla Sardegna Arena. I rossoblù, reduci dalla sconfitta contro la Juventus, arrivano al match carichi dopo la prestazione all’altezza contro i bianconeri e consapevoli dei propri mezzi, come ha più volte detto Lopez nel corso della presentazione.

IL MILAN – «Sono molto contento della ripresa degli allenamenti, ho visto tanta concentrazione ed è quello che ci serve. Sento dire che il Milan vale meno della Juventus, lo dice la classifica ma tecnicamente non c’è tutta questa differenza. Per fare punti dobbiamo giocare meglio che contro la Juve. Dimentichiamo la classifica dei rossoneri, è una partita difficilissima e tocca a noi. Dovremo essere ancora più concentrati, evitando di concedere qualsiasi cosa all’avversario. Sarà difficile ma la gara con la Juve ci ha lasciato anche la consapevolezza dei nostri mezzi. Ho letto tanti complimenti per la squadra ma adesso è ora di fare punti. Anche se di fronte c’è il Milan dobbiamo cercare i tre punti. Le buone partite con le grandi ci hanno dato consapevolezza che possiamo fare meglio, e per meglio intendo punti. Ho visto la giusta concentrazione, sarà dura per entrambe le squadre. Il Milan è una grande squadra, ha ad esempio Biglia e Bonucci che sono grandi giocatori, ma ha qualità anche davanti e in panchina. Se li fai ragionare diventa tutto più difficile».

LA GARA – «Una società storica come il Milan va rispettata al di là della classifica, sarebbe deleterio pensare di poterli battere camminando. Per fare punti devi essere squadra vera.
Giochiamo in casa, dobbiamo dimostrare che possiamo far bene e, come dico sempre, trascinare il pubblico. In questo mese particolare restiamo concentrati sul campo e sono contento di quello che vedo, non ho dovuto dare la sveglia a nessuno perché sono tutti sul pezzo. La sosta è stata breve, come quelle per le nazionali. Non c’era tanto da fare richiami di preparazione quanto staccare pochi giorni e poi rientrare: ho visto i ragazzi carichi. In questo momento per fare punti dobbiamo fare meglio delle ultime gare, bisogna metterci in testa che vogliamo i punti. Non mi piace parlare del Cagliari di Lopez, preferisco parlare del Cagliari. Mi piace una squadra che affronta le partite senza paura di niente. Non è incoscienza, uno le sue paure se le tiene per sé e non si fa condizionare».

I SINGOLI – «Castan? Sono contento del suo arrivo, ci darà tanto. In pochi giorni ci ha dimostrato la sua mentalità. Viene da un periodo di inattività ma si allena duro come mi avevano detto.  I tre nomi sicuri per domani? Ceppitelli, Ionita e SauMiangue è l’unico infortunato, gli altri sono tutti potenzialmente in grado di giocare».
– 

CONTINUITA’ – «Anche a Bergamo avremmo voluto fare di più la partita, ma in campo c’è anche l’avversario e lì siamo stati bravi ad adattarci. In fase di non possesso secondo me abbiamo fatto meglio contro la Juventus, non so se la maggior spinta sia stata per merito nostro o perché l’Atalanta ci aveva schiacciato di più. Quando dico che dobbiamo fare meglio intendo dire che dobbiamo avere la stessa mentalità ma evitare di fare l’errore che regala un gol e magari sfruttare meglio le occasioni. In questo momento per fare punti dobbiamo fare meglio delle ultime gare, bisogna metterci in testa che vogliamo i punti»

GATTUSO – «Con Gattuso ho fatto un corso, ci conosciamo. Sappiamo tutti quanta grinta sa infondere, per di più al Milan trova una squadra che ha grande qualità. Stanno venendo fuori, ma noi vogliamo fare più di loro e prenderci i tre punti. Domani bisogna combattere, Gattuso ha insegnato questo al Milan. Combattere su ogni contrasto, tenere palla e cercare di giocare».

Dichiarazioni raccolte dal nostro inviato ad Asseminello Sergio Cadeddu

Articolo precedente
Bruno Alves CagliariCalciomercato, l’ex Bruno Alves al Benevento?
Prossimo articolo
castan cagliariCagliari, i convocati per la gara contro il Milan: c’è Castan